Sci, gigante donne di St. Moritz: rimonta Rebensburg, coppetta alla Brem. Sesta Brignone

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

sci gigante donne
Finale thrilling a St. Moritz nella giornata che manda definitivamente agli archivi la coppa del mondo femminile 2016. Con una seconda manche da mille e una notte, la tedesca Viktoria Rebensburg va a prendersi l’ultimo slalom gigante della stagione con la bellezza di 46 centesimi di vantaggio sulla inattesa francese Taina Barioz e 75 su una brillantissima Lara Gut. La teutonica però non riesce a soffiare la coppa del mondo di specialità all’austriaca Eva Maria Brem (foto), che con la quarta piazza di oggi la spunta per sole due lunghezze. Un trofeo meritato quello della biondissima del Wunderteam, in quanto ha saputo essere la più costante tra le porte larghe da ottobre a marzo. non va oltre il sesto posto invece Federica Brignone, che chiude sesta senza riuscire a sopravanzare la gut in classifica di specialità. Per lei resta una stagione comunque fantastica nella sua disciplina preferita, con il successo di Solden e altri quattro podi. Chiude nona Marta Bassino, la grande “allieva” della Brignone: a soli 20 anni la piemontese ha la possibilità di entrare nell’elìte della specialità negli anni a venire. A punti pure Nadia Fanchini, quindicesima: per lei invece tra le porte larghe annata deludente, dopo quanto di buono aveva fatto vedere l’inverno scorso. In compenso, l’Italia ha dimostrato di esserci in questa specialità, con atlete come Goggia, Marsaglia e le sorelle Curtoni che tra le porte larghe non possono che crescere.

  •   
  •  
  •  
  •