Sci, nella combinata di Lenzereheide show della Holdener. Rammarico Schnarf

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

sci lenzereheide
Seconda vittoria in carriera per l’elvetica Wendy Holdener (foto) davanti al suo pubblico nella combinata di Lenzereheide: il meteo stravagante nel Canton Grigioni costringe gli organizzatori a disputare prima lo slalom poi il super-G, e la specialista dei pali stretti incamera al mattino già un vantaggio sufficiente da portarsi in dote anche nella prova veloce, che la vede comunque chiudere davanti a tutte. Dietro di lei un’altra specialista dello slalom, quella Michaela Kirchgasser che riesce poi nel super-G a concludere bene la prova e a prendersi un ottimo podio. Terza la regina del circo rosa, quella Lara Gut il cui viso terreo nel parterre lascia intendere che si aspettava di poter lottare per il successo. In casa Italia c’è grosso rammarico per Johanna Schnarf: l’atleta altoatesina, sesta dopo un’ottima prestazione nello slalom, urta un palo nel super-G piantandosi e rimanendo senza il bastoncino nella mano destra. Per lei un’onesta ottava piazza, appena avanti alla compagna di squadra Francesca Marsaglia. Le sue velleità di podio, oggi altissime, si arenano lì. Anche per le donne la stagione regolare di coppa si chiude qui: ci si sposta ora St. Moritz per le finali, dove soprattutto in super-G i giochi per la coppa di specialità sono ancora tutti da scrivere. L’Italia proverà di nuovo ad assaltare il podio, eccezion fatta per lo slalom.

  •   
  •  
  •  
  •