Sci velocità, Simone Origone e Valentina Greggio vincono la Coppa del Mondo

Pubblicato il autore: Eleonora Belfiore Segui

[#Beginning of Shooting Data Section] Nikon D70 Focal Length: 92mm Optimize Image: Custom Color Mode: Mode IIIa (sRGB) Noise Reduction: OFF 2004/11/10 12:03:07.8 Exposure Mode: Programmed Auto White Balance: Direct sunlight Tone Comp: Medium High RAW (12-bit) Lossless Metering Mode: Multi-Pattern AF Mode: AF-S Hue Adjustment: 0¡ Image Size:  Large (3008 x 2000) 1/640 sec - F/6.3 Flash Sync Mode: Not Attached Saturation:  Enhanced Exposure Comp.: -0.7 EV Sharpening: Medium high Lens: 80-200mm F/2.8 D Sensitivity: ISO 200 Image Comment:                                      [#End of Shooting Data Section]
Dopo il recente successo in Svezia, i riflettori sono  già puntati sulle prossime imprese di Simone Origone. In particolar modo, gli appassionati di sci attendono di sapere se il loro beniamino si opererà al ginocchio sinistro, che non pochi problemi ha causato all’atleta negli ultimi tempi. Al momento, lo sciatore valdostano sembrerebbe  propenso a voler escludere la possibilità di un intervento, non avendo ricevuto sufficienti garanzie per un recupero in tempi rapidi. Con molta probabilità, opterà per un ciclo di fisioterapia, con la speranza di poter risolvere questo fastidioso problema. Intanto, Simone Origone si gode il meritato successo, dopo la straordinaria performance che lo ha portato sul gradino più alto del podio, per la nona volta.
Lo sciatore ha, infatti, conquistato la vittoria ad Idre, in Svezia, per l’ultima tappa della Coppa del Mondo di sci velocità 2016, chiudendo in modo memorabile una stagione decisamente carica di soddisfazioni.
Raggiungendo la velocità di 175,61 km/h, l’azzurro ha preceduto in classifica gli austriaci Manuel Kramer, ex discesista di sci alpino, e Klaus Schrottshammer, che hanno raggiunto, rispettivamente, la velocità di 174,68 km/h e 173,65 km/h. In gara, con Simone, c’era anche suo fratello  Ivan, che si è piazzato al quinto posto con 172,19 km/h.
Il bilancio conclusivo delle imprese di Super Simone, al momento, è di trentatré gare vinte, alle quali si aggiungono anche cinque titoli mondiali.
Accostatosi allo sci all’età di 3 anni, sotto la guida del padre, Origone è entrato a far parte della squadra nazionale italiana nel 2004, esordendo in Coppa del Mondo sulla pista di Sun Peaks. Al suo nome, si lega anche il ricordo di un’impresa epica: il 7 settembre 2007  ha  scalato le 20 vette oltre i 4 000 m della catena del Monte Rosa in 12 ore e 40 minuti, ed ha poi concluso l’impresa raggiungendo la cima del Cervino in 17 ore e 40 minuti.

Coupe du monde FIS de ski de vitesse (KL) sur la piste de Chabrières à Vars Le deuxieme run de la journée a été annulé à cause du vent L'italienne Valentina GREGGIO
Sul fronte femminile, invece, la Coppa del Mondo di velocità è stata vinta da Valentina Greggio che ha realizzato una magnifica performance, trionfando anche nella settima ed ultima gara in programma. La Greggio ha sbaragliato le avversarie con grinta e classe, proprio come aveva fatto già nelle sei precedenti occasioni. La sciatrice si è aggiudicata  la seconda sfera di cristallo consecutiva della sua prestigiosa carriera sportiva. Tuttavia, l’azzurra ha dovuto condividere il gradino più alto del podio con la padrona di casa, l’agguerrita sciatrice svedese Lisa Hovland-Uden: entrambe hanno raggiunto la velocità di 168,16 km/h. Si è classificata al terzo posto la francese Célia Martinez con 161,75 km/h.
Intervistata, la Greggio ha ammesso che è stata una gara  piuttosto difficile a causa della neve, in condizioni a dir poco sfavorevoli. Nonostante questo, la sciatrice di Pallanza, classe 1991,  che nel 2014 ha debuttato nella categoria S1 (Speed One) della Coppa del Mondo, non si è fatta prendere dal panico ed ha regalato al suo pubblico una prova strepitosa.
Per omaggiare l’atleta verbanese, recentemente apparsa nella trasmissione di Fabio Fazio “Che fuori  tempo che fa”, l’Amministrazione Comunale ha organizzato una cerimonia, fissata per giovedì 14 aprile alle ore 11.00 presso il municipio di Pallanza, alla presenza dell’atleta stessa e del sindaco Silvia Marchionini.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •