Sci, Tina Maze verso il ritiro definitivo: “Non penso di tornare in Coppa del Mondo”

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui

tina maze ritiro
L’anno sabbatico di Tina Maze è appena terminato, ma sono sempre più flebili le speranze degli appassionati del circo bianco di rivedere sugli sci la campionessa slovena. Ospite del programma “Sport Non Stop” in onda sulla tv svizzera RSI, la 33enne di Crna na Koroskem ha fatto sapere che difficilmente tornerà a gareggiare in Coppa del Mondo. “Stare ferma per l’intera stagione è stato un cambiamento molto importante per me, però sto bene così. Ovviamente la Coppa del Mondo un po’ mi manca perché lì mi sento come a casa e in più ti permette di essere sempre in giro, ma ora come ora non penso di tornarci. Ad ogni modo una decisione definitiva non l’ho ancora presa.”
Insomma, se non è ritiro poco ci manca.

Durante questa pausa Tina non è certamente rimasta con le mani in mano e, anzi, ne ha approfittato per concludere gli studi di psicologia presso l’Università di Maribor (“Sono prossima alla laurea e in futuro vorrei fare l’insegnante”), oltre ad aver vestito i panni di giornalista per Eurosport a fianco di un’altra ex collega sciatrice, la croata Ana Jelusic. “Non mi sento una vera giornalista. Più che altro sono una persona che sa cosa significa raggiungere certi livelli nello sport. Giornalisti rompiscatole? Un po’ sì, ma è normale che sia così”.

Già un anno fa per qualcuno l’anno sabbatico di Tina sapeva tanto di preludio al ritiro definitivo e ora queste dichiarazioni sembrano fugare ogni dubbio. Comunque sia, trattasi di una decisione assolutamente legittima da parte di una ragazza capace di vincere praticamente tutto. Dopo nove medaglie mondiali, quattro olimpiche e una Coppa del Mondo generale in bacheca è normale che le motivazioni vengano meno e ci sia una sorta di appagamento. Senza tralasciare il fatto che Tina non è più una ragazzina e che rimettersi in gioco a 33 anni per ritornare ai vertici è un’impresa non da poco, a maggior ragione in questo momento quando in campo femminile la concorrenza è spietata, con le varie Gut, Vonn, Fenninger e Shiffrin che non starebbero certamente lì ferme a guardare.

La decisione definitiva verrà comunque annunciata a maggio o al più tardi a giugno. Dunque, salvo clamorosi ribaltoni, il circo bianco si appresta a perdere una delle sue protagoniste più forti e vincenti di sempre.

  •   
  •  
  •  
  •