Coppa del Mondo di sci alpino: la “prima volta” di Plan de Corones

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

coppa del mondo di sci alpino
Coppa del Mondo di sci alpino: il ballo delle località debuttanti vedrà protagonista nell’inverno 2016-2017 Plan de Corones, comprensorio sciistico altoatesino che da anni si contraddistingue per l’eccelsa organizzazione di gare FIS e di Coppa Europa e che ora si prepara al grande salto. La data da cerchiare in rosso sarà quella del 24 gennaio, giorno infrasettimanale dove andrà in scena sulla pista “ERTA” uno slalo gigante femminile, intramezzo tra il fine settimana di prove veloci a Garmisch Partenkirchen  e quello di Cortina d’Ampezzo. La “ERTA” è una delle “black five” del “panettone” di Plan de Corones: da Piz de Plaies si snoda giù in direzione San Vigilio di Marebbe, piccola stazione sciistica divenuta nota anche per aver dato i natali a Manuela e Manfred Moelgg, due atleti che hanno segnato e non poco l’ultimo decennio dello sci azzurro (per Manfred anche una coppa del Mondo di slalom speciale, nel 2008). Si partirà a quota 1605 etri di altezza e si arriverà ai 1200 dove la “ERTA” incontra la pista Pedagà. Notevoli le pendenze per una prova del circo rosa: con un 32% di media, 22% di minima e 61% di pendenza massima in corrispondenza del muro chiamato “Gran Para” nella parte centrale di quello che sarà il tracciato.

A dare una descrizione puntuale della new entry lo scorso week-end è stato il norvegese Atle Skaardal, da anni figura di spicco dell’organizzazione della coppa del Mondo e ora direttore della “carovana”: “Con la pista ERTA di Plan de Corones avremo un vero osso duro nel circuito della coppa del Mondo femminile. Durante i sopralluoghi fatti assieme con il mio team abbiamo potuto sincerarci delle qualità di questo serpentone, dove si corre la coppa Europa maschile da diversi anni. Sarà sicuramente uno spettacolo e soprattutto sarà una splendida festa popolare, dato che gli organizzatori stanno mettendo a punto un programma collaterale davvero importante. Non vediamo l’ora di poter correre a Plan de Corones, dove lo sci alpino è religione”.

Già, la coppa Europa: negli ultimi anni nel circuito continentale maschile a Plan de Corones hanno trionfato atleti del calibro di Marcel Hirscher, dei finlandesi Marcus Sandell e Kalle Palander, oltre all’azzurro Florian Eisath. Il divertimento è assicurato.

  •   
  •  
  •  
  •