Lo sci guarda al rientro della leggenda americana: Bode Miller vuole ancora vincere

Pubblicato il autore: marianna piacente Segui
2005, Bormio

2005, Pista Stelvio di Bormio

Parole di speranza si pronunciano intorno al possibile rientro nel circo bianco di uno dei suoi mostri sacri: tutt’altro che impossibile è, infatti, che il campione americano Bode Miller, alla soglia dei quaranta, torni a gareggiare sui tracciati di Coppa del Mondo. Immaginare di vedere ancora Miller domare piste come la Streif, la Saslong e la Lauberhorn è un sogno a occhi aperti per tutti gli amanti delle discipline veloci. A distanza di un paio di settimane dall’apertura di Sölden, lo troviamo inserito tra i sette pre-selezionati della Federazione americana e non c’è nulla che faccia temere una mancata conferma nell’organico ufficiale. «Credo di sapere ancora vincere» – ha dichiarato il campione americano – «e, inoltre, la Coppa del Mondo è un’occasione perfetta per testare la mia nuova linea di sci!». Grande assente dello scorso anno, sembrava essersi ritirato nel 2015, a seguito dell’incidente nel Mondiale a Beaver Creek, in Colorado. Vincente fuori dagli schemi, Bode si è sempre distinto per la sua capacità di prevedere ogni cosa al limite del possibile e di riservarsi ogni volta ricognizioni atipiche. La sua presenza nella stagione 2016/2017 sarebbe un evento straordinario e, argomento acceso nei commenti sportivi, sta accrescendo il fremito, a pochi giorni dall’ormai tradizionale prologo di Sölden.

 

  •   
  •  
  •  
  •