Sci: a Sölden la Gut sbaraglia la concorrenza

Pubblicato il autore: marianna piacente Segui

Switzerland's Lara Gut poses for photographers after winning the women's World Cup giant slalom ski race Friday, Nov. 27, 2015, in Aspen, Colo. (AP Photo/Nathan Bilow)
Abbissale il distacco registrato oggi tra la ticinese e le altre. Centrando la sua diciannovesima vittoria in Coppa del Mondo, Lara Gut firma il suo esordio stagionale con uno straordinario risultato, quasi a voler avvisare le avversarie che quest’anno non ce n’è per nessuno. A 1”44 si è piazzata Mikaela Shiffrin, tornata competitiva anche in questa disciplina e che sicuramente, già dalla prossima gara, se la giocherà alla pari con la svizzera; la Shiffrin è stata seconda anche lo scorso anno e vincitrice nel 2014. Al terzo posto, la vera sorpresa della giornata: la ventenne piemontese Marta Bassino conferma la posizione già acquisita nella pirima manche, conquistando il suo primo podio in carriera, se pur sul gradino più basso. Appena fuori dal podio, la giovane austriaca Stephanie Brunner, seguita dalla nostra Sofia Goggia, autrice di un ottimo quinto tempo finale. Sesto posto per la campionessa mondiale 2013, Tessa Worley, che ha fatto una prova sotto le aspettative. A oltre 3”, si sono piazzate in ordine: Kirchgasser, Vlhova e Brignone che, anche nella seconda manche, ha pagato i troppi errori sul muro. Solo il 15° tempo per la Weirather, apparsa oggi troppo rigida sui cambi di direzione. Da segnalare, per la squadra italiana, il 20° posto di Manuela Moelgg, con un ritardo di 4”14, e il 25° di Francesca Marsaglia, a 5”12. Prossimo appuntamento in programma il 12 novembre: slalom speciale, a Levi, in Finlandia.

  •   
  •  
  •  
  •