Sci alpino, alla scoperta della nuova stagione: Pinturault e Kristoffersen a caccia di Hirscher

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui

hirscher
Finalmente ci siamo! Sabato si alza il sipario sulla nuova stagione di sci alpino che quest’anno festeggia 50 anni. Il primo appuntamento come ormai da tradizione si terrà a Sölden, in Austria. Ad aprire le danze saranno le donne nel gigante di sabato, seguite il giorno dopo dagli uomini. La tappa tirolese e quella di Levi in Finlandia (12-13 novembre) saranno solamente un assaggio, poi la stagione entrerà nel vivo con la consueta trasferta nordamericana di fine novembre.
Il momento più atteso dell’anno saranno certamente i Mondiali di St. Moritz dal 6 al 19 febbraio. La località dell’Alta Engadina ospiterà la quarta edizione della rassegna iridata dopo quelle del 1934, 1974 e 2003. La stagione si concluderà invece ad Aspen, in Colorado, dal 15 al 19 marzo.

La scorsa primavera ad alzare la Coppa del Mondo nelle finali di St. Moritz sono stati l’austriaco Marcel Hirscher e l’elvetica Lara Gut. Quest’anno i favoriti della vigilia sono ancora loro, ma andiamo con ordine. In questo articolo andremo a presentare la stagione maschile, mentre domani sarà la volta di quella femminile.

Negli ultimi mesi a tenere banco sono state le vicende attorno alla presenza di due mostri sacri come Aksel Lund Svindal e Bode Miller. Il brutto infortunio rimediato sulla Streif di Kitzbühel potrebbe avere serie ripercussioni sulla carriera del norvegese. In un primo momento era addirittura circolata la clamorosa voce di un ritiro, un rumor fortunatamente subito rientrato ma tuttavia le ultime notizie giunte dal ritiro della nazionale scandinava non sono molto confortanti. Svindal potrebbe infatti gareggiare solamente in super-G dal momento che il suo martoriato ginocchio destro non è in grado di reggere lo stress della discesa. La voce trova conferma nel fatto che lo stesso Svindal ha già annunciato che a Lake Louise correrà soltanto, appunto, in supergigante.

Leggi anche:  Dove vedere slalom gigante Santa Caterina Valfurva: streaming gratis e diretta tv Coppa del Mondo Sci alpino maschile

Ben diverso è invece il discorso per quanto riguarda il funambolo americano. Miller, ritiratosi dalle gare nel 2015 in seguito alla rovinosa caduta nel corso del super-G ai Mondiali di Vail e Beaver Creek, vorrebbe fortemente correre con la sua personale marca di sci Bomber, ma sempre nel 2015 aveva firmato un contratto con la Head che lo obbliga a gareggiare con l’azienda austriaca qualora decidesse di tornare in Coppa del Mondo. Ma al di là delle vicende giudiziarie di Bode, diamo ora uno sguardo verso quello ci aspetta questo inverno.

CdM generale
Il favorito numero uno per alzare il coppone non può che essere Marcel Hirscher. La scorsa primavera nelle finali di St. Moritz il fenomeno del Salisburghese ha alzato la sua quinta Coppa del Mondo consecutiva: mai nessuno era riuscito nell’impresa di vincerne cinque di fila. Il discorso della classifica generale è dunque già chiuso? Sembrerebbe proprio di sì perché al momento non vediamo chi possa porre fine al suo regno. Gli unici atleti che potrebbero rendere interessante la corsa al globo di cristallo più ambito sono coloro che hanno chiuso l’ultima stagione alle spalle del cannibale austriaco, ossia Henrik Kristoffersen e Alexis Pinturault.

Il giovane norvegese, vincitore dell’ultima coppa di slalom, ha già annichilito Hirscher tra i pali stretti, ma per contendergli il grande globo dovrà necessariamente fare un ulteriore salto di qualità in gigante, ma dato il suo immenso talento non abbiamo dubbi che anche lì saprà fare grandi cose. Inoltre in estate si è cimentato anche in super-G e molto probabilmente lo vedremo partecipare anche in combinata. E questo è il primo passo verso quella polivalenza che non ha mai nascosto di perseguire.
Discorso piuttosto simile anche per Pinturault. Il francese ha ormai superato tra le porte larghe Hirscher, ma in slalom e in supergigante gli manca quella continuità necessaria per giocarsela alla pari.

Leggi anche:  Dove vedere slalom gigante Santa Caterina Valfurva: streaming gratis e diretta tv Coppa del Mondo Sci alpino maschile

Quella regolarità che invece è il marchio di fabbrica di Marcel: anche se attualmente sembra averne meno nelle discipline tecniche rispetto ai suoi due diretti avversari, egli è sempre lì sul podio, ed è proprio questo a fare la differenza. E in più, qualora Henrik o Alexis dovessero avvicinarsi troppo, Hirscher può sempre presentarsi al cancelletto di partenza di qualche supergigante per prendere punti pesanti, come successo un anno fa quando vinse a sorpresa il super-G di Beaver Creek.
E dopo cinque copponi consecutivi l’austriaco non si sente di certo appagato, le motivazioni non gli mancano e il sesto globo sembra già a portata di mano. In barba anche alla legge dei grandi numeri!

Discesa
L’immagine di Peter Fill che alza la coppa di discesa a St. Moritz è ancora viva negli occhi dei tifosi italiani. E quest’anno potrebbe esserci il bis. No, non con Peter ma bensì con Dominik Paris. Il probabile forfait di Svindal renderà molto equilibrata la lotta per il globo con Dominik che si inserisce di diritto tra i grandi favoriti della vigilia. La sensazione è che sarà una lotta a tre: oltre al discesista della Val d’Ultimo, Kjetil Jansrud e Beat Feuz hanno già annunciato di voler succedere a Fill. Il norvegese sembra leggermente favorito sugli altri due dopo il successo nel 2015, mentre l’elvetico sembra aver finalmente messo alle spalle tutti i guai fisici che lo tormentavano negli ultimi quatto anni.

Super-G
Il podio nel supergigante della Val Gardena del dicembre scorso fu una premonizione: Svindal, Jansrud e Kilde uno in fila all’altro. Dominio norvegese dunque già annunciato? Sembra proprio di sì. Anche se non in perfette condizioni fisiche, il favorito è certamente Svindal. Sarà poi curioso vedere se Jansrud riuscirà finalmente a scrollarsi di dosso la “sindrome” del compagno di squadra e giocarsela finalmente alla pari con lui. Il giovane Kilde avrà invece il difficile compito di difendere il globo conquistato a sorpresa nell’ultima primavera, ma il suo grande talento e la possibilità di allenarsi ogni giorno accanto a fenomeni quali Aksel e Kjetil gli saranno utili per giocarsi in futuro la Coppa del Mondo generale.

Leggi anche:  Dove vedere slalom gigante Santa Caterina Valfurva: streaming gratis e diretta tv Coppa del Mondo Sci alpino maschile

Gigante
Saranno Hirscher e Pinturault a contendersi la coppa di specialità. Il 25enne savoiardo avrà però dalla sua tre alleati d’eccezione: lo squadrone transalpino può infatti contare anche su Fanara, Muffat-Jeandet e Faivre, tutti e tre presenti nel primo gruppo di merito. Attenzione anche a Kristoffersen il quale vorrà provare a inserirsi nella lotta anche in prospettiva della classifica generale. Senza dimenticare un certo Ted Ligety che torna dopo l’intervento al ginocchio che gli ha fatto chiudere in anticipo lo scorso inverno. Il fenomeno a stelle e strisce ha però già annunciato di non puntare alla coppetta ma piuttosto al quarto oro iridato consecutivo in gigante, impresa mai riuscita a nessuno.

Slalom
Anche qui sarà una lotta a due con Kristoffersen leggermente favorito su Hirscher dopo averlo già battuto l’anno scorso. Dietro di loro la lotta per il terzo posto sarà particolarmente agguerrita con i vari Neureuther, Hargin, Dopfer, Khoroshilov e l’azzurro Gross pronti a darsele di santa ragione. Occhio anche ai giovani e rampanti “aquilotti” Feller, Schwarz e Michael Matt, fratellino del ben più conosciuto Mario, i quali hanno già fatto vedere di possedere un grande talento.

Che lo spettacolo abbia inizio!

  •   
  •  
  •  
  •