Coppa del mondo di sci di fondo 2016/2017 al via tra pochi giorni

Pubblicato il autore: Andrea Bellini

coppa del mondo di sci di fondo

Ormai ci siamo: la coppa del mondo di sci di fondo 2016/2017, che darà il via alla stagione di questo sport, è ormai alle porte. La prima tappa prenderà il via questo weekend, con gare sia sabato 26 che domenica 27 novembre, a Ruka, in Finlandia. Gli occhi sono tutti puntati su Martin Johnsrud Sundby: la presenza del norvegese già a Ruka è, però, in dubbio, a causa di alcuni problemi di salute che lo hanno costretto a rinunciare alla partecipazione delle competizioni preparatorie di Beitostølen, in Norvegia. Quindi potrebbe slittare di qualche giorno il suo rientro dopo la squalifica di due mesi per doping rimediata lo scorso luglio: Sundby era stato squalificato per essere stato trovato positivo ad un’eccessiva quantità di salbutamolo, elemento contenuto nel Ventolin, che l’atleta assume in quanto soffre d’asma; nonostante ciò il norvegese si è allenato costantemente per cui rimane comunque il favorito per conquistare la Sfera di Cristallo di specialità.

Leggi anche:  Super G Cortina d'Ampezzo 2023, dove vedere sci alpino maschile LIVE oggi: diretta TV, orario e start list

Coppa del mondo di sci di fondo: le “speranze” azzurre

Ma andiamo a vedere quali saranno i rappresentati dell’Italia in questa Coppa del Mondo. Partiamo, ovviamente, da colui che l’anno scorso si è aggiudicato lo sprint, ovvero Federico Pellegrino: il valdostano ha recuperato dallo stiramento all’adduttore sinistro avvertito nei giorni scorsi e quindi prenderà regolarmente parte alla competizione. Sempre per quanto riguarda la squadra maschile, occhi puntati anche su Francesco Fabiani, alla ricerca della consacrazione nella stagione che verrà: l’anno scorso, infatti, il ventitreenne di Aosta ha ottenuto ottimi risultati, con i due podi ottenuti nella 4×7,5 km di Nove Mesto, in Repubblica ceca (insieme proprio a Pellegrino, Roland Clara e Dietmar Nöckler) e nella 15 km Tecnica Libera (o più semplicemente T.L. di Falun, in Svezia. Ed inoltre sabato i sciatori esordiranno con lo sprint T.C., specialità in cui Fabiani aveva trionfato in Finlandia nel 2015. Se a queste premesse si aggiunge il fatto che l’aostano vorrà sicuramente migliorare il piazzamento finale della passata stagione, in cui raggiunse il dodicesimo posto, è chiaro come i presupposti per fare bene ci siano tutti. A completare la squadra maschile troviamo poi Dietmar Noeckler, Giandomenico Salvadori e Maicol Rastelli.

Leggi anche:  Slalom Spindleruv Mlyn 2023, dove vedere sci alpino femminile LIVE oggi: diretta TV, orario e start list

La squadra femminile

A guidare la squadra femminile in questa coppa del mondo di sci di fondo troviamo Virginia De Martin Topranin: la 29enne, reduce dalla sua migliore prestazione in stagione (l’anno scorso ha concluso in 28esima posizione), cercherà di sfruttare anche la possibilità che ha avuto di allenarsi con il team degli Stati Uniti per provare a migliorarsi ulteriormente. Con lei troviamo anche nomi come Gaia Vuerich e Greta Laurent, che cercheranno di ottenere buoni risultati dalle prove a skating, Lucia Scardoni, che punta, invece, a dei buoni piazzamenti specialmente sul passo alternato, e Ilaria Debertolis, che dovrà necessariamente cancellare una stagione 2015/2016 avara di soddisfazioni e ripartire, magari dalla sua specialità preferita, ovvero la tecnica libera. infine, per quanto riguarda sia la squadra femminile sia per quanto riguarda quella maschile, c’è curiosità in previsione delle relative staffette: questa prova rimane una delle più interessanti, perché permette di andare al di là delle capacità del singolo, andando a risaltare quella che è la forza del gruppo, evidenziando, entro certi limiti, lo stato di salute di ciascuna nazione nelle discipline che prevedono questa specialità; in questo senso, la curiosità è molta per capire “come sta” il movimento sciistico italiano.

  •   
  •  
  •  
  •