Killington, Gigante femminile: vince Tessa Worley e Sofia Goggia conquista il primo podio in carriera

Pubblicato il autore: marianna piacente Segui
Sofia Goggia (Bergamo, 15 novembre 1992)

Sofia Goggia (Bergamo, 15 novembre 1992)

26 novembre 2016. Con un tempo totale di gara di 1’59″26 vince il secondo gigante della stagione di Coppa del Mondo la ventisettenne francese Tessa Worley. Vittoria meritatissima a Killington (Stati Uniti) per la gigantista del cantone di Annemasse, forte anche del tracciato disegnato dal suo allenatore Joël Chenal. La Worley detiene la Coppa del Mondo di specialità, conquistata a Schladming nel 2013.

Giornata importantissima per la squadra italiana: dacché la classifica temporanea mostrava in cima una tripletta tutta italiana, Goggia-Bassino-Marsaglia, rimangono solo le prime due dopo la discesa della Shiffrin; Sofia Goggia, resistendo alla Drev, con la posizione n.3 sale per la prima volta in carriera sul podio di Coppa del Mondo.
In seconda posizione troviamo invece la norvegese Nina Loeseth, favorita in questa seconda manche per aver realizzato il miglior tempo nella prima.
Grandi emozioni hanno regalato anche le italiane Marta Bassino, che ha mancato per un pelo il podio piazzandosi alla posizione n.4, e Francesca Marsaglia, che ha recuperato nella seconda parte della gara ma si è fermata a un 6° posto in classifica. Meno bene invece per Federica Brignone che, con il miglior terzo tempo nella prima manche, non ha saputo sfruttare il vantaggio e incrementarlo, chiudendo all’ottava posizione, appena prima della compagna azzurra Irene Curtoni.
Niente male la chiusura dell’americana Mikaela Shiffrin, che con un 5° posto continua ad accumulare punti per la Coppa del Mondo generale.

Ricordiamo gli esordi della ventiquattrenne bergamasca della nazionale azzurra, che oggi non ha esitato a esternare tutta la sua felicità, una volta sicura di occupare un posto nel podio: dopo la partecipazione a gare nazionali del settore giovanile e dopo aver ottenuto un 22° posto in discesa libera nella Coppa Europa all’età di 18 anni, Sofia Goggia inizia a gareggiare nel circuito di Coppa del Mondo nella stagione 2012-2013, dove partecipa ai giganti di Saint Moritz, Courchevel e Semmering; non vince nulla ma inizia a farsi conoscere tra i grandi nomi del circo bianco. Intanto continua a gareggiare in Coppa Europa e nello stesso anno arriva prima nella classifica di discesa libera e seconda nella classifica generale. Convocata ai mondiali di Schladming nel 2013, conquista lì il 4° posto nel superg e il 7° nella supercombinata. E’ nella stagione 2013-2014 che avviene la vera svolta nella carriera di Sofia: entra a fare ufficialmente parte della nazionale italiana nella squadra delle Fiamme Gialle; inizia la stagione con un ottimo 7° posto nel superg di Beaver Creek (Stati Uniti), ma subisce un infortunio che la costringerà a stare ferma fino alla fine della Coppa. Torna in pista l’anno successivo nel superg di Lake Louise (Canada), ma anche questa stagione non viene portata a termine a causa di problemi di salute. La Goggia torna quest’anno in grande stile, con un podio a inizio stagione e tanta voglia di vincere nelle prossime gare del circuito.

Ecco la classifica top ten con nomi e tempi di gara:
1. Tessa Worley (Francia): 1’59″26
2. Nina Loeseth (Norvegia): +0.80
3. Sofia Goggia (Italia): +1.11
4. Marta Bassino (Italia): +1.13
5. Mikaela Shiffrin (USA): +1.24
6. Ana Drev (Slovenia): +1.40
7. Francesca Marsaglia (Italia): +1.74
8. Federica Brignone (Italia): +1.92
9. Irene Curtoni (Italia): +2.04
10. Adeline Baud Mugnier (Francia): +2.15

  •   
  •  
  •  
  •