Nuovo infortunio Lindsey Vonn e stagione a rischio!!!

Pubblicato il autore: Mario Tommasini Segui

Nuovo Infortunio Lyndsey Vonn e stagione sciistica 2017 appena iniziata fortemente a rischio

lindsey vonnNuovo infortunio Lyndsey Vonn, campionessa statunitense di sci alpino, ancora vittima della sfortuna e stavolta all’inizio della stagione 2016/2017.
Caduta in allenamento a Vail, alla vigilia delle gare USA, riporta la frattura dell’omero e quindi viene sottoposta a immediata operazione per ridurne l’entità e i tempi di recupero.

27 febbraio 2016 - Lindsey Vonn spaventa tutti a terra

27 febbraio 2016 – Lindsey Vonn spaventa tutti a terra

Ennesimo episodio sfortunato

La 32enne sciatrice di Saint Paul non può dirsi certo fortunata se si pensa che questo, sia pure di “lieve” entità, non è che l’ultimo di una serie di brutti infortuni che l’hanno colpita.
Nel 2013 rottura dei legamenti del crociato e, a causa di una successiva ricaduta sullo stesso arto, costretta a saltare i Mondiali e le Olimpiadi del 2014. Dopo un recupero e una stagione da dominatrice, quella del 2015, in febbraio è di nuovo costretta a interrompere la stagione agonistica per la frattura della caviglia sinistra che la tiene lontana dalle competizioni per circa quattro mesi.
Quello di oggi dovrebbe essere l’infortunio di minor entità visto che generalmente i tempi di recupero per una frattura dell’omero oscillano tra i due e i tre mesi ma se ne saprà di più dagli esami e dal decorso post operatorio.

Lindsey Vonn, fragile acciaio

Lindsey Vonn, personaggio mediatico oltre che sportivo, con smisurato seguito sui social e sui media americani, per le sue imprese sportive e anche per la indiscutibile capacità di far parlare di se’.
Sono di questi giorni le notizie dei suoi allenamenti intensissimi per presentarsi al meglio alla nuova stagione ma anche quella dell’entrata tra i best seller dei libri venduti secondo la classifica pubblicata sul New York Times.

Lindsey Vonn nuda per...pubblicità

Lindsey Vonn nuda per…pubblicità

Personaggio dell’anno 2016 anche per le sue foto su Sport Illustrated e per la sua altalenante relazione con un altro campione dello sport, il golfista Tiger Woods.
Amica molto particolare di un altro volto noto dello Sport, l’automobilista Lewis Hamilton, è considerata da People Magazine, una delle 25 donne che hanno cambiato il mondo.

Infortunio Lindsey Vonn e le ripercussioni sul circo bianco

Con il ritiro di Tina Maze e l’infortunio di Lindsey Vonn il rischio più che probabile per lo sci femminile e in generale è quello di avere scarso appeal soprattutto nei mercati americani ed asiatici attratti soprattutto dai nomi più che dalle prestazioni tecniche. Già si è visto nel gigante inaugurale di Soelden quanto abbia contato l’assenza di un faro che trainasse l’opinione pubblica e generasse i titoloni dei giornali. L’americana aveva deciso anche di rinunciare allo slalom di Levi (Finlandia), dove ha vinto per la prima volta in slalom nell’ormai lontano 2008, per giocare le proprie carte ed esordire in casa.
Gli organizzatori speravano che con la tourneè americana si potesse avere il pieno di pubblico.
Senza la regina…sarà molto difficile.

Date dello sci alpino femminile:
Sabato 22 ottobre: gigante di Sölden (Aut) (già disputata)
Sabato 12 novembre: slalom di Levi (Fin)
Sabato 26 novembre: gigante di Killington (Usa)
Domenica 27 novembre: slalom di Killington (Usa)
Venerdì 2 dicembre: discesa di Lake Louise (Can)
Sabato 3 dicembre: discesa di Lake Louise (Can)
Domenica 4 dicembre: superG di Lake Louise (Can)
Sabato 10 dicembre: gigante di Sestriere (Ita)
Domenica 11 dicembre: slalom di Sestriere (Ita)
Venerdì 16 dicembre: combinata di Val d’Isère (Fra) (discesa+slalom)
Sabato 17 dicembre: discesa di Val d’Isère (Fra)
Domenica 18 dicembre: superG di Val d’Isère (Fra)
Martedì 20 dicembre: gigante di Courchevel (Fra)
Mercoledì 28 dicembre: gigante di Semmering (Aut)
Giovedì 29 dicembre: slalom in notturna di Semmering (Aut)
Martedì 3 gennaio: slalom in notturna di Zagabria (Cro)
Sabato 7 gennaio: gigante di Maribor (Slo)
Domenica 8 gennaio: slalom di Maribor (Slo)
Martedì 10 gennaio: slalom in notturna di Flachau (Aut)
Sabato 14 gennaio: discesa di Altenmarkt-Zauchensee (Aut)
Domenica 15 gennaio: combinata di Altenmarkt-Zauchensee (Aut) (superG+slalom)
Sabato 21 gennaio: discesa di Garmisch-Partenkirchen (Ger)
Domenica 22 gennaio: superG di Garmisch-Partenkirchen (Ger)
Martedì 24 gennaio: gigante di Plan de Corones (Ita)
Sabato 28 gennaio: discesa di Cortina d’Ampezzo (Ita)
Domenica 29 gennaio: superG di Cortina d’Ampezzo (Ita)
Martedì 31 gennaio: city event di Stoccolma (Sve)
Sabato 25 febbraio: superG di Crans-Montana (Svi)
Domenica 26 febbraio: combinata di Crans-Montana (Svi) (superG+slalom)
Sabato 4 marzo: discesa preolimpica di Jeongseon (Cor)
Domenica 5 marzo: superG preolimpico di Jeongseon (Cor)
Venerdì 10 marzo: gigante di Squaw Valley (Usa)
Sabato 11 marzo: slalom di Squaw Valley (Usa)
Mercoledì 15 marzo: discesa di Aspen (Usa)
Giovedì 16 marzo: superG di Aspen (Usa)
Venerdì 17 marzo: team event di Aspen (Usa)
Sabato 18 marzo: slalom di Aspen (Usa)
Domenica 19 marzo: gigante di Aspen (Usa)

  •   
  •  
  •  
  •