Coppa del Mondo di Sci, ecco il programma di fine anno

Pubblicato il autore: Gianpiero Farina Segui

Calendario ricco di tanti impegni importanti

La Coppa del Mondo di sci entra nel vivo. Sarà una fine dell'anno ricca di appuntamenti importanti.

La Coppa del Mondo di sci entra nel vivo. Sarà una fine dell’anno ricca di appuntamenti importanti.


La Coppa del Mondo di sci alpino
non si ferma. Anzi, entra sempre più nel vivo. Sarà una fine dell’anno ricca di appuntamenti e impegni molto importanti, che potranno probabilmente far capire ancor di più quali sono le gerarchie di questa nuova stagione, iniziata da due mesi circa. Colpisce innanzitutto il fatto che i maschi passeranno praticamente due settimane nel nostro BelPaese. Andiamo però ora a scoprire più specificatamente tutti i dettagli e le date in questione.Si partirà questo venerdì 16 dicembre, quando, in Val Gardena, ci sarà un SuperG. Il giorno dopo ecco che si tornerà in pista per una discesa libera. Domenica e lunedì ci si sposterà in Alta Badia, dove sono in programma uno slalom gigante e uno slalom parallelo. Seguiranno tre giorni di sosta, in seguito ai quali, il 22 di dicembre, ci sarà lo slalom speciale di Madonna di Campiglio. L’anno si chiuderà a Santa Caterina di Valfurva, che ospiterà, il 28 e il 29, una discesa libera e una supercombinata. Insomma, un programma davvero ricco e appassionante. E il tutto a tinte fortemente tricolori. La speranza è che, con la spinta del gareggiare in casa, arriverà anche qualche bel risultato da parte degli sciatori azzurri.

Passiamo ora alla Coppa del mondo femminile. Anche le ragazze torneranno in pista questo venerdì. Sarà un lungo weekend in Val d’Isere, in Francia. Ad aprire le danze sarà una supercombinata. seguita da una discesa libera e da un SuperG. Un fine settimana di velocità insomma. Ma ecco che martedì 20 si passa alle discipline tecniche. In quel di Courchevel, sempre in terra transalpina, andrà in scena infatti uno slalom gigante. Seguirà poi una settimana di pausa. L’anno si chiuderà in Austria, più precisamente a Semmering. Il 28 di dicembre ci sarà uno slalom gigante, mentre il giorno successivo saranno le slalomiste a offrire e dare spettacolo. Gli impegni dunque anche qui non mancheranno affatto.

Possiamo aspettarci qualche successo azzurro? Difficile rispondere così su due piedi. Certo, la speranza c’è. Nelle discipline tecniche maschili possiamo puntare su un Manfed Moelgg che sembra aver ritrovato un po’ di brillantezza e condizione fisica, e sulla voglia di rivincita e riscatto di Giuliano Razzoli. Senza dimenticarsi del sempre costante e mai domo Patrick Thaler. Nel campo della velocità invece c’è, senza alcun dubbio, qualche cartuccia in più da giocarsi: Peter Fill, Dominik Paris e Christof Innerhofer hanno infatti buone possibilità di salire sul podio.  In campo femminile tutti i fari saranno puntati su Sofia Goggia, la nuova stella dello sci alpino italiano. Terza nel SuperG di Lake Louise, in Canada, e seconda nello slalom gigante del Sestriere: stiamo parlando di un’atleta polivalente e che rappresenta il presente, ma sopratutto il futuro del movimento sciistico nazionale. E la Coppa del mondo deve assolutamente essere la sua vetrina. A partire dalle gare di questo fine anno. Insomma, occorre solo incrociare le dita. Ma i presupposti non sono poi così tanto negativi.

  •   
  •  
  •  
  •