Super Sofia in allenamento in Val d’Isère: la Goggia promette bene per il weekend francese

Pubblicato il autore: marianna piacente Segui

Women+Super+G+Alpine+FIS+Ski+World+Championships+PxmcFCdZC6_l

15 dicembre 2016. Da domani inizia una nuova tripletta di gare per le femmine del circuito di Coppa del Mondo di sci alpino. Stavolta si fa tappa in Francia, nella tradizionale Valle dell’Isère (nella prossima settimana ancora sui tracciati francesi le femmine disputeranno uno slalom gigante a Courchevel).
Il comune francese del dipartimento della Savoia è già stato sede, in questa stagione, di ben cinque gare del circuito maschile. Si passa adesso al circo rosa. Sono previste una combinata, una discesa libera e un supergigante, rispettivamente nelle giornate di 16, 17 e 18 dicembre 2016. Gli appuntamenti sono fissati per le 10:30 (la manche di slalom della combinata alpina si terrà alle 14:00).
E’ possibile seguire le gare in diretta su Rai Sport 1 (canale 57 del digitale terrestre e 5057 di Sky) o sul più specifico canale di Eurosport; alternativa alla tv, la diretta streming sul sito ufficiale Rai www.raiplay.it.

Inutile negare quale sia la grande attesa dalla squadra azzurra: Sofia Goggia sta regalando agli amanti del circo bianco delle prestazioni straordinarie, che di volta in volta tuttavia aumentano le aspettative che gravano sulla ventiquattrenne bergamasca. Finora nessun tradimento. La Goggia ha dimostrato di essere prontissima anche per le gare di questo fine settimana, facendo numeri strepitosi già in allenamento: durante le prove della discesa libera e della combinata di domani è arrivata al traguardo, nel secondo tentativo, col miglior tempo (1’46″40). Dietro di lei Cornelia Hutter (1’46″79) e Lara Gut (1’47″33). Era stata quest’ultima a chiudere in testa alla classifica la prima prova di discesa, seppure con un tempo superiore a quello realizzato nella prova successiva dalla Goggia (1’46″90); sembra proprio che la marcia della campionessa delle Fiamme Gialle sia inarrestabile.
Attenzione però che la Gut non indovini il ritmo giusto, perché allora la svizzera di Sorengo potrebbe dare dei problemi alla Goggia e non solo a lei: Lara si è sempre dimostrata una campionessa capace di vincere, non mancando tuttavia di errori che spesse volte ha pagato amaramente al traguardo.

Le convocazioni. Nella carrellata italiana delle convocate dalla FISI troviamo dodici atlete, che però sono state esaminate e selezionate ulteriormente durante gli allenamenti dei giorni scorsi, come si può facilmente evincere dal confronto tra quelle convocate e quelle che di fatto gareggeranno. Volute inizialmente le presenze di: Anna Hofer (età 28), Elena Curtoni (età 25), Elena Fanchini (età 31), Federica Brignone (età 26), Francesca Marsaglia (età 26), Johanna Schnarf (età 32), Lisa Agerer (età 25) , Marta Bassino (età 20), Nadia Fanchini (età 30), Nicol Delago (età 20), Sofia Goggia (età 24) e Verena Stuffer (età 32).
Tra le avversarie delle altre squadre troviamo le solite ormai note: la slovena Ilka Stuhec (età 26), la svedese Kajsa Kling (età 27), il tris di svizzere Ramona Siebenhofer (età 25), Corinne Suter (età 22) e Wendy Holdener (23); degna di essere citata a parte, l’immancabile elvetica Lara Gut, favorita per molti insieme alla Goggia per la vittoria.

Ecco i primi 8 pettorali (e italiane):
1. Lara GUT (Svizzera) – 393 (punti totali in Coppa del Mondo)
2. Marusa FERK (Slovenia) – 19
3. Marie-Michele GAGNON (Canada) – 56
4. Margot BAILET (Francia) – 0
5. Wendy HOLDENER (Svizzera) – 239
6. Vanja BRODNIK (Slovenia) – 0
7. Michaela KIRCHGASSER (Austria) – 111
8. Ilka STUHEC (Slovenia) – 245
10. Federica BRIGNONE (Italia) – 79
11. Johanna SCHNARF (Italia) – 76
15. Francesca MARSAGLIA (Italia) – 67
20. Sofia GOGGIA (Italia) – 347
24. Nicol DELAGO (Italia) – 0
25. Marta BASSINO (Italia) – 155
28. Elena CURTONI (Italia) – 31
37. Anna HOFER (Italia) – 0

  •   
  •  
  •  
  •