Weekend all’italiana per la Coppa del Mondo maschile di sci alpino: si inizia domani in Val Gardena

Pubblicato il autore: marianna piacente Segui
14 dicembre 2012: nel supergigante della Val Gardena l'alpino Matteo Marsaglia e il finanziere Werner Heel salgono sul podio, rispettivamente secondo e terzo posto, dietro al leader di Coppa Aksel Lund Svindal (NOR). Nella foto il team della squadra azzurra che festeggia i suoi due atleti.

14 dicembre 2012: nel supergigante della Val Gardena l’alpino Matteo Marsaglia e il finanziere Werner Heel salgono sul podio, rispettivamente secondo e terzo posto, dietro al leader di Coppa Aksel Lund Svindal (NOR). Nella foto il team della squadra azzurra che festeggia i suoi due atleti.

15 dicembre 2016. Inizia domani un altro weekend dedicato alla Coppa del Mondo di sci alpino. Mentre le femmine saranno impegnate in Val d’Isere (Francia) con una combinata, una discesa e un superg, rispettivamente nelle giornate di venerdì 16 dicembre 2016, sabato 17 e domenica 18, per gli atleti del circuito maschile saranno Val Gardena e Alta Badia a fare da sfondo nelle prossime gare del lungo fine settimana italiano.

Ven 16 dicembre 2016: supergigante maschile – ore 12:15 – Val Gardena
Sab 17 dicembre 2016: discesa libera maschile – ore 12:15 – Val Gardena
Dom 18 dicembre 2016: slalom gigante maschile – ore 09:30 – Alta Badia
(in Alta Badia si proseguirà lunedì 19 col parallelo di slalom gigante).
E’ possibile seguire le gare in diretta su Rai Sport 1 (canale 57 del digitale terrestre e 5057 di Sky) o sul più specifico canale di Eurosport; alternativa alla tv, la diretta streming sul sito ufficiale Rai www.raiplay.it.

Nonostante non sia un dato ufficiale, ecco i nomi dei convocati della squadra azzurra: Christof Innerhofer (età 31), Davide Cazzaniga (età 24), Dominik Paris (età 27), Emanuele Buzzi (età 22), Florian Schieder (età 20), Guglielmo Bosca (età 23), Henri Battilani (età 20), Matteo De Vettori (età 23), Mattia Casse (età 26), Paolo Pangrazzi (età 28), Peter Fill (età 34) e Werner Heel (età 34).

Saslong e Gran Risa. Mitiche sedi delle discipline veloci, anche quest’anno si confermano come ormai tradizionali tappe del mese di dicembre per la Coppa del Mondo Maschile. Come si presentano le due piste? La prima parte dai piedi del Sassolungo per arrivare al noto paese di Santa Cristina. Le gobbe del cammello, il giro della morte, la curva del lago e i prati di Ciaslat sono i punti cruciali della pista gardenese.
La seconda è invece una lingua di neve che scorre in un bosco di conifere nel cuore delle Dolomiti e, attraversando luoghi che sfiorano l’impensabile – come un ponticello sul fiume – viene menzionata tra le piste più belle della Coppa del Mondo, ma allo stesso tempo anche tra le più difficili (la vera difficoltà della pista sta nell’ampia dinamicità del tracciato, imprevedibile se non lo si conosce bene).

Appuntamenti importanti questi di fine anno, che definiranno ulteriormente la classifica provvisoria da cui si ripartità nel 2017. Per ora la top ten è la seguente (in aggiunta le postazioni degli azzurri entro i 50):
1. HIRSCHER Marcel (Austria) 440
2. PINTURAULT Alexis (Francia) 284
3. KRISTOFFERSEN Henrik (Norvegia) 224
4. JANSRUD Kjetil (Norvegia) 200
5. NEUREUTHER Felix (Germania) 175
6. FAIVRE Mathieu (Francia) 158
7. SVINDAL Aksel Lund (Norvegia) 140
8. MOELGG Manfred (Italia) 122
9. MATT Michael (Austria) 120
10. FILL Peter (Italia) 112
12. PARIS Dominik (Italia) 96

19. DE ALIPRANDINI Luca (Italia) 74
36. GROSS Stefano (Italia) 45
37. TONETTI Riccardo (Italia) 41
43. EISATH Florian (Italia) 35
49. THALER PATRICK (Italia) 28

I favoriti. Se in ogni previsione troviamo al primo posto il norvegese Aksel Lund Svindal, vincitore nello scorso anno, sono molti i candidati al podio e – perché no? – alla vittoria; tra gli altri, i nostri italiani Dominik Paris e Peter Fill. Non resta che sintonizzarsi domani su uno dei canali prima citati per vedere se ci sarà qualcuno che sarà in grado di togliere la corona al re norvegese.

  •   
  •  
  •  
  •