Discesa Sci, Goggia: “Non posso far finta di esser contenta”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

sci

Grande delusione per il risultato odierno ottenuto da Sofia Goggia. Fuori dal podio, un risultato che sicuramente la nota sciatrice non si aspettava: un quarto posto che lascerà con l’amaro in bocca Goggia visto come è arrivato. Ma anche tanta sfortuna ha influito sulla gara odierna: la Goggia era poco dopo l’ultimo intermedio  era in vantaggio di 73/100, poi un errore che comunque ha comunque di chiudere al quarto posto con cinquantadue centesimi di ritardo dalla vincitrice Ilka Stuhec. Ai microfoni della Rai, come riportato da Gazzetta.it, la Sofia Goggia ha spiegato il deludente risultato ottenuto.

“Nella parabolica mi sono sovrapposti gli sci. E’ già stato bello essere rimasta in piedi. Ma mi dispiace un sacco perché oggi ho dato tutto e si poteva fare. Non è andata. Io non mi accontento, non posso far finta di essere contenta. Intanto la medaglia è andata e oggi si poteva fare”

Sull’errore commesso Sofia Goggia si è poi concentrata spiegando nel dettaglio cosa è successo:

“Ero sulla parabolica e sbatteva molto. Lo sci esterno  si è girato andando sotto lo sci interno e continuando a sbattere. Sono comunque riuscita a salvarmi, ma poi ho rischiato inevitabilmente anche sulla porta successiva e quasi mi ammazzo anche lì. Peccato davvero: oggi ho sciato come al solito, per divertirmi. Essere quarta in una gara così fa davvero malissimo. È la posizione più infame che si possa avere. Ma, con quell’errore lì, bisogna anche guardare al lato positivo, al fatto di essere riuscita a restare in piedi a 120 km/h che non è stata una cosa scontata. Ma essere quarta fa malissimo”

Delusione sul volto anche per Elena Fanchini giunta al 14esimo posto. La sciatrice ha spiegato che, nonostante una buona tenuta fisica e non solo, non è riuscita ad imporsi come avrebbe dovuto: 

“Stavo molto bene di testa e fisicamente, sono rimasta male quando al traguardo ho visto il mio tempo. Le ginocchia andavano bene, adesso devo vedere bene cosa non ha funzionato. Potrebbe essere il mio ultimo Mondiale, volevo ottenere un altro bel risultato, la delusione è tanta”

Ai microfoni della Rai ha anche perlato Verena Stuffer giunta al diciannovesimo posto in classifica, ma che logicamente si sarebbe aspettata un risultato migliore non arrivato per due errori commessi: 

“Vedendo i tempi in cima ero messa abbastanza bene. ho segato un po’ il secondo dosso che mi ha portato un po’ fuori nella successiva lunga, e anche l’ultimo salto sono entrata un po’ troppo diritta. Mi aspettavo qualcosa di più sinceramente, però ci ho provato e porto con me la positività di continuare serenamente la stagione”

E’ stato poi il turno infine della ventiduesima arrivata, Johanna Schnarf che ha visto il bicchiere mezzo pieno per come si erano messe le cose:

“Ho dato tutto, i alto mi sono sentita anche bvene nella parte alta, poi ho cominciato a tagliare troppo e sono finita nei segni lasciati dalle altre concorrenti, non sono più riuscita a far correre lo sci. Da una parte sono orgogliosa di me stessa per essermi presentata in partenza, dall’altra mi rimane il rammarico di non avere raggiunto il risultato a cui aspiravo. Adesso ho una settimana per recuperare ulteriormente dall’infortunio alla spalla, guardiamo avanti»”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sci alpino femminile, super G Crans Montana 2021 (VIDEO): Gut-Behrami domina la gara. 3ª Brignone, 4ª Marsaglia