Lara Gut cade e si infortuna ai Mondiali di Sci, rottura del crociato e stagione finita

Pubblicato il autore: veronica caliandro Segui

Lara Gut cade e si infortuna ai Mondiali di Sci, rottura del crociato e stagione finita
Brutta tegola per  la svizzera Lara Gut, che caduta durante il riscaldamento per la manche in slalom, ha riportato la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro con una lesione al menisco. Trasportata in ospedale in elicottero, gli esami strumentali hanno evidenziato la gravità dell’infortunio e nei prossimi giorni la sciatrice elvetica valuterà insieme ai medici se sarà necessario o meno un intervento chirurgico. Al momento l’unica cosa certa è che la Gut dovrà dire addio ai Mondiali di Sci di St. Moriz e al sogno di vincere almeno un oro: sulla Gut, infatti, confluivano le maggiori speranze della Confederazione elvetica, che contava di portare a casa almeno 4 medaglie proprio grazie alla Gut.

Infortuni in carriera della Gut

Ma se il buongiorno si vede dal mattino, la Gut avrebbe dovuto avere qualche presagio di una sfortuna incombente in occasione del Super G di Cortina d’Ampezzo svoltosi a fine gennaio, quando, nel tentativo di stringere sul palo, Lara Gut è andata a sbattere contro la porta e in seguito ad una rotazione del busto è caduta sulla neve, riportando una bella botta con conseguente dolore al braccio destro. Nonostante le urla di dolore avvertite tramite i microfoni televisivi, la sciatrice era comunque riuscita a raggiungere, fuori gara, l’arrivo della pista e avere  i primi soccorsi.

L’infortunio più grave nella carriera della Gut è però quello subito nell’ottobre del 2009, quando a soli 18 anni, si è lussata l’anca destra durante un allenamento sul ghiacciaio di Saas Fee, che la costrinse a saltare i successivi Giochi di Vancouver.

Ma se tutti gli infortuni fanno male al fisico, la rottura del crociato sinistro ai Mondiali di casa, sembra lasciare un sapore ancora più amaro: St. Moritz, infatti, ha sempre rappresentato un luogo speciale per la Gut. Proprio a St. Moriz ha ottenuto la prima vittoria in carriera, riuscendo a salire su quel podio per ben 5 volte, fino ad arrivare a festeggiare, lo scorso marzo, la prima coppa del Mondo generale. Un mondiale che si pensava potesse regalare tante gioie a lei e alla Confederazione svizzera, soprattutto dopo il bronzo in super G ottenuto martedì scorso, ma che purtroppo è terminato prima del previsto e nel peggiore dei modi.

L’augurio di pronta guarigione della Shiffrin

Una notizia davvero triste che di fatto sembra consegnare la Coppa del Mondo alla statunitense Mikaela Shiffrin, attualmente leader della classifica generale, che tramite un post su Twitter ha voluto esprimere la sua solidarietà alla Gut, scrivendo:  “C’è un enorme buco nel mio stomaco, auguro a Lara una pronta guarigione”.

Doppietta della Svizzera in combinata

Nel frattempo, però, la competizione continua, e nonostante l’infortunio della Gut, la Svizzera ha potuto festeggiare una doppietta in combinata, grazie a Wendy Holdener, prima in 1’58″88, e Michelle Gisin, seconda a 5 centesimi dalla compagna di squadra. Terzo posto per l’austriaca Michaela Kirchgasser, a 38/10; mentre per quanto riguarda le atlete italiane, la migliore è stata Federica Brignone, arrivata settima a 1″38 dalla vincitrice. Delusione, invece, per Sofia Goggia, che dopo essere arrivata prima in discesa, ha litigato con un bastoncino che le è finito tra i piedi, facendola inforcare nello slalom conclusivo della combinata.

  •   
  •  
  •  
  •