Flying in the Sky: a Latina l’impianto per il volo dell’angelo più lungo al mondo.

Pubblicato il autore: Cristina G. Segui

Flying in the Sky

Dopo le fortunate esperienze della Lombardia con Albaredo di San Marco e della Basilicata, con i borghi di Castelmezzano e Pietrapertosa, sbarca ora in provincia di Latina il terzo impianto in Italia (sedici in tutto quelli presenti nel resto del mondo) per praticare il«volo d’angelo», e questa volta si è deciso di puntare decisamente in alto.

L’impianto, inaugurato il 6 Settembre scorso a Roccamassima, paesino di circa 1000 anime tra le colline della provincia di Latina, si è guadagnato ad oggi il primato di più lungo mai costruito nel suo genere. Questa struttura a fune aerea denominata non a caso “Flying in the Sky” permetterà a tutti gli appassionati di volare attaccati ad una fune d’acciaio posta tra due montagne per ben 2.213 metri, ovviamente il tutto in completa sicurezza e, per i più coraggiosi che riusciranno a tenere gli occhi aperti, godendo di un panorama mozzafiato che spazia dalle coste laziali del Circeo, ai Colli Albani fino ai monti d’Abruzzo. Il volo, della durata di un minuto circa, attraversa lo spazio compreso tra due montagne coperto da vasti uliveti e zone carsiche, planando infine alle pendici del Monte S. Angelo.

Nonostante sia definito dagli addetti ai lavori “tuffo orizzontale”, con il Flying in the Sky non mancherà nemmeno l’ebbrezza della discesa ad alta velocità: il percorso prevede infatti la partenza da una quota di 730 metri dal livello del mare, presso il Belvedere di Rocca Massima, per raggiungere il punto di arrivo posto a 315 metri di altezza, il tutto ad una velocità media raggiunta stimata intorno ai 140 km/h con picchi di ben 150 km/h.

Il Flying in the Sky è aperto a tutti i maggiori di 16 anni con un peso compreso tra i 40 e i 150 chili, si può volare da soli oppure in coppia (volo in tandem), e ben presto si potranno effettuare voli ancora più suggestivi in notturna, con l’ausilio di speciali imbracature e tute a led.

Cristina Gabrielli

  •   
  •  
  •  
  •