Ultramaratona: Antarctic 100k, l’impresa tra gelo e raffiche di vento

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

antarctic 100k

Contrariamente a quanto stabilito, constatato il miglioramento del tempo, è stata presa la decisione di invertire gli eventi, ovvero far disputare la gara dei 100 km prima della Maratona, pianificata quindi per domani. Nonostante la presenza di forti raffiche di vento, gli organizzatori hanno deciso ugualmente di dare il via all’avventura sportiva. Sulla linea di partenza si sono presentati 6 concorrenti!

  • Richard Atkins (GBR)
  • Penbin Chen (CHN)
  • Oscar Giazzi (ITL)
  • Kenichi Okazaki (JPN)
  • Willy Steinskog (NOR)
  • Adriana Istrate (ROM), unica partecipante femminile.

Il forte vento contrario non ha dato tregua agli intrepidi runners che hanno dovuto percorrere 10 volte un circuito di 10 km. Al 50° km c’è stata la situazione più critica: il vento ha generato grossi accumuli di neve rendendo difficile la corsa. Al 70° km la visibilità era ancora scarsa. Solo al 90° km il cielo si è rasserenato, consentendo ai raggi solari di illuminare i loro ultimi passi sulla strada (ghiacciata) della gloria.

Dopo una devastante prova fisica, i 6 atleti hanno terminato la loro avventura sportiva estrema!

Ecco i RISULTATI di una delle più difficili 100 km mai messe in scena:

Antarctic 100 km – Men
1. Penbin Chen – 13:57.47
2. Oscar Giazzi – 16:03.39
3. Kenichi Okazaki – 17:34.48
4. Willy Steinskog – 19:01.47
5. Richard Atkins – 23:49.50
Antarctic 100 km – Women
1. Adriana Istrate – 23:49.50

p.s.: seguiranno aggiornamenti in merito all’esito della Maratona

  •   
  •  
  •  
  •