Triathlon Challenge Dubai (70.3), vincono gli outsider VIDEO

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

challenge dubai

Si è disputato il Challenge Dubai, gara 70.3. A sorprendere tutti sono stati il neozelandese Terenzo Bozzone e la svizzera Daniela Ryf.

GARA MASCHILE
In campo maschile la star list era stellare con al via, su tutti, il campione del mondo ITU e 70.3 Javier Gomez e il favorito della vigilia il tedesco Michael Raelert, pluri campione mondiale sulla distanza. Gli italiani presenti erano il fresco vincitore delle Filippine Passuello, Molinari, Cigana, e Ciavattella.
Il nuoto (da gustare l’appassionante video della partenza) non fa selezione con Potts e Jacobs che si alternano in testa. Passuello esce dall’acqua con il solito ritardo di 2’40″, mentre Cigana è ormai fuori gara a oltre 6 minuti. È il forte vento a fare selezione in bici con il neozelandese Terenzo Bozzone che scappa e stacca gli avversari. Passuello, sfruttando la sua classe sulle due ruote, recupera alcune posizioni. Bozzone sembra imprendibile e tiene a bada la rimonta di Raelert. Gomez esaurisce le forze con un fantastico 5.000 a 3.16″ di media prima di ritirarsi per un problema a un gluteo. Bozzone vince in solitaria. Passuello termina 9°. Cigana, come sempre, non cerca alibi a fine gara: “non una gran gara da parte mia oggi al Challenge Dubai , purtroppo non ero in condizioni fisiche e di salute adatte a competere con un livello di partenti del genere. Se noi stai bene fai la fine del sorcio… quella che ho fatto io. Ci rifaremo!

bozzone

Terenzo Bozzone

Classifica Challenge Dubai Uomini
1. Terenzo Bozzone (NZL) 3:45:45
2. Tim Reed (AUS) 3:46:35
3. Michael Raelert (GER) 3:46:49
4. Bart Aernouts (BEL) 3:47:13
5. Martin Jensen (DEN) 3:47:19

 

GARA FEMMINILE
Anche tra le donne si sono registrate alla partenza molte campionesse della specialità: Swallow, Frederiksen, Luxford e Wurtele. È stata l’elvetica Ryf, però, a sorprendere tutte nella frazione ciclistica e a non lasciare scampo alle avversarie. Il nuoto fa poca selezione con la Swallow che esce per prima. Il vento prova la resistenza anche delle donne ed esalta le caratteristiche di Daniela Ryf. In T2 l’elvetica entra nel panico perché non trova la sua sacca, ma, una volta infilate le scarpe da corsa, scarica tutta l’adrenalina accumulata sull’asfalto e si invola verso il traguardo chiudendo con oltre 4 minuti di vantaggio sulla Wurtele.

ryf

Daniela Ryf

 

Classifica Challenge Dubai Donne
1. Daniela Ryf (SUI) 4:05:01
2. Heather Wurtele (CAN) 4:09:21
3. Helle Frederiksen (DEN) 4:11:43
4. Jodie Swallow (GBR) 4:13:35
5. Annabel Luxford (AUS) 4:15:55

  •   
  •  
  •  
  •