Alex Zanardi Ironman impresa storica Triathlon alle Hawaii

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Alex Zanardi Ironman impresa storica Triathlon alle Hawaii

Il campione paralimpico Alex Zanardi ha compiuto un’impresa storica al debutto nella leggendaria Kona

Senza il vento contrario avrebbe potuto fare di più, questo l’unico rammarico di Alex Zanardi Ironman, che ha partecipato al campionato del mondo di Triathlon Ironman con un tempo record al di sotto delle 10 ore: 9h 47’ 14”. Dopo il 50º chilometro sulla sua handbike ha cominciato a soffiare un vento contrario che ha rischiato di farlo cadere per ben due volte. “Alla vigilia avevo dichiarato di aver posto l’asticella sulle 10 ore, ma in testa volevo andare sotto le nove”, queste le parole di Alex Zanardi Ironman che ha fatto dei numeri record, arrivando 273° su 2187 partecipanti complessivi, 252° su 1566 partecipanti uomini e 19° su 247 nel suo gruppo di età (45-49).

L’incidente di Alex Zanardi IronMan che gli fece perdere le gambe

Alex Zanardi è nato nel 1966 a Bologna e prima di approdare al Triathlon è stato campione automobilistico in varie categorie. Nel 2001 all’appuntamento europeo del Lausitzring in Germania a 13 giri dalla fine della gara, Alex Zanardi ha perso il controllo della vettura che è stata spezzata in due da quella di Alex Tagliani. L’impatto è stato violentissimo, tanto da amputare entrambi gli arti di Alex, che è stato salvato miracolosamente grazie al tempestivo intervento dello staff medico che ha fermato l’emorragia impedendo la morte per dissanguamento. Dopo aver ricevuto l’estrema unzione ed essere rimasto in coma farmacologico per tre giorni, la lenta ripresa lo ha portato a riavvicinarsi gradualmente allo sport, diventando anche un’icona di atteggiamento positivo verso la vita.

  •   
  •  
  •  
  •