Estelle Balet è morta travolta da una valanga, l’ultima video intervista

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Estelle Balet è morta travolta da una valanga

La campionessa di snowboard estremo Estelle Balet è morta travolta da una valanga. La tragedia è accaduta sulle Alpi svizzere ad Orsières, nel comune del canton vallese, durante una discesa lungo la montagna stava anche girando un video. Una parte di montagna si è staccata e la valanga ha travolto la ventunenne svizzera campionessa di Freeride World Tour dal 2015. Secondo la ricostruzione della polizia Estelle Balet è stata travolta da una valanga di neve che si è estesa per 1 km ed è deceduta sul colpo sul luogo dell’incidente. La campionessa aveva adottato tutte le precauzioni a norma di legge, indossando il casco, l’airbag e il rilevatore di vittime di valanghe, ma purtroppo si è rivelato tutto inutile.

Snowboard freeride, sport estremo

Estelle Balet era campionessa del mondo di snowboard freeride, uno sport estremo che consiste nello scendere con la tavola da snowboard lungo delle montagne ripidissime. La pratica si svolge fuori pista ed è una delle più pericolose al mondo, sebbene per legge vadano prese tutte le precauzioni necessarie per eventuali cadute. Lo snowboard è uno sport nato in America negli anni 60 e si pratica su una tavoletta di legno rivestita di materiale sintetico simile a quello dello sci e come egli ci ha delle lamine ai lati per guidarla. Lo snowboard è diventato disciplina sportiva nel 1998 ed è entrato per la prima volta nei giochi olimpici del 2006. Esistono diversi stili per praticare questo sport e tutti comportano un certo livello di rischio. Rispetto agli sciatori tradizionali, quelli che usano la tavola da snowboard hanno mediamente il doppio di incidenti, soprattutto all’inizio. Per imparare ad andare sulla tavola da snow occorre un certo tempo e non ha nessuna importanza essere capaci di sciare, perché è una tecnica completamente diversa. Il freeride è lo stile più pericoloso di tutti e che ha fatto registrare il maggior numero di incidenti mortali. I rischi sono dovuti agli ambienti fortemente avversi nei quali si svolge lo sport che comportano il rischio di valanghe, come è accaduto ad Estelle Balet. Un altro rischio purtroppo non infrequente è quello di cadute mortali, sebbene si usino tutte le precauzioni, compresi casco e airbag, quando accade un incidente in questi territori selvaggi è molto facile ferirsi gravemente o precipitare in un dirupo senza possibilità di salvezza. Gli amanti dell’adrenalina e di sport estremi sanno bene i rischi che corrono, ma purtroppo ogni volta che muore qualcuno è sempre una tragedia, specialmente quando è così giovane come la campionessa appena ventunenne che se n’è andata praticando il suo sport.

Estelle Balet l’ultima video intervista

La tragedia della morte di Estelle Balet è avvenuta a soli tre giorni di distanza dal suo ultimo video postato su Instagram nel quale si vede la campionessa sorridente chindividuo deie sta facendo la fila pista di Mont Blanc-Chamonix per scendere la pista con la telecamera montata sulla testa. Il video seguente risale a un paio di mesi fa, per avere la traduzione dal francese basta cliccare in basso a destra sulla rotellina delle impostazioni, sottotitoli, traduzione automatica, italiano.

  •   
  •  
  •  
  •