Coppa Davis 2014, positivo il bilancio dell’Italia. A novembre la Svizzera sfiderà Tsonga e compagni.

Pubblicato il autore: Alessandro Pozzo Segui

 

Finisce l’avventura dell’Italia nella Coppa Davis 2014, ma il bilancio è positivo. Gli azzurri hanno raggiunto la semifinale dopo 16 anni, cedendo solo ad una Svizzera praticamente superiore ai ragazzi di Barazzutti. Gli elvetici schierando Federer e Wawrinka, rispettivamente 3 e 4 del mondo, non potevano fallire, davanti al proprio pubblico, l’accesso alla finale. La tre giorni si è chiusa 3-2 per gli svizzeri, con gli italiani che hanno vinto il doppio e con il secondo punto arrivato con la vittoria di Seppi in gara 5 contro Lammer (6-4 1-6 6-4).

La finale della Davis 2014 sarà Francia-Svizzera, i transalpini hanno eliminato la Repubblica Ceca (4-1 la serie), detentrice del torneo. Nella finale di novembre i francesi andranno a caccia della loro decima Coppa Davis (ultima vinta nel 2001); gli svizzeri, invece, non hanno mai vinto il più importante trofeo a squadre e tornano in una finale dopo 22 anni. Quest’anno dovrebbe essere la volta buona, con Federer e Wawrinka i favori del pronostico sono dalla parte svizzera, ma occhio alla Francia che ha diversi elementi interessanti, oltre a Tsonga, potrà giocare le carte Monfils e Gasquet. Sarà una finale tutta da seguire.

 

  •   
  •  
  •  
  •