Fognini, che succede?

Pubblicato il autore: Lorenzo Upupa Segui

fognini

Fabio Fognini è il miglior giocatore italiano, lo dicono i numeri e lo dice il campo. E’ arrivato stabilmente nella top 20 della classifica Atp. Negli ultimi 2 anni ha avuto una crescita entusiasmante, fatta di vittorie e tennis di talento. Nel 2013 è stato il giocatore emergente forse più di ogni altro, tanto da meritarsi gli elogi di tutti e di far pensare persino di potersi giocare, forse un po’ troppo ottimisticamente, un posto per il master di fine anno di Londra. Solo pochi mesi fa ha trascinato l’Italia nei quarti di finale contro la Gran Bretagna, dominando Andy Murray. Nel 2014 ci si aspettava un ulteriore salto di qualità, magari fatto di quelle vittorie contro i top 10 che permettono davvero di poter salire un ulteriore gradino. Invece, specie negli ultimi mesi, sono arrivate sconfitte inattese e atteggiamenti discutibili. La realtà è che Fognini fa discutere non perché perde quando non deve ma per il comportamento in campo che non fa onore ad un professionista di quel livello. Non sappiamo cosa succederà nel futuro ma è sicuro che in questo modo il nostro miglior giocatore rischia di sprecare tutto il suo talento e rovinare la sua immagine.

  •   
  •  
  •  
  •