ATP Finals 2014 – I gironi

Pubblicato il autore: Alessandro Bennici Segui

ATP Finals 2014

Sono stati sorteggiati a Londra i due gironi delle ATP Finals 2014. Da una parte il numero 1 al mondo Novak Djokovic, fresco vincitore del torneo di Parigi, dovrà vedersela con Wawrinka, Berdych e Cilic. Nel Gruppo B invece, insieme a Roger Federer ci saranno Andy Murray e le due grosse sorprese Kei Nishikori e Milos Raonic.
Il Gruppo A vede in Nole il grande favorito di queste ATP Finals. Sul cemento blu della O2 Arena, il serbo si trova curiosamente nella parte opposta di tabellone rispetto a Murray, Nishikori e Raonic tutti e tre sconfitti la settimana scorsa a Parigi-Bercy. Giochi apertissimi per il secondo posto. Wawrinka parte leggermente dietro: tra Tokyo, Shangai e Basilea non è mai riuscito a superare il primo turno; ci è riuscito a Parigi ma il secondo ostacolo, il sudafricano Kevin Anderson, è stato per lui insuperabile. Ci arriva sicuramente meglio il ceco Berdych: dopo la finale di Pechino, persa contro Djokovic, è arrivato il trionfo di Stoccolma e settimana scorsa solamente un grande Raonic gli ha impedito di prendersi la rivincita contro il serbo. Marin Cilic, alle ATP Finals grazie al forfait di Rafa Nadal, può essere la mina vagante dopo la vittoria agli US Open ed il recente successo di Mosca.

Nel Gruppo B la palma di favorito va al redivivo Roger Federer. Vittorioso a Shangai e Basilea, lo svizzero è tornato ad altissimi livelli ed insieme al connazionale Wawrinka dovrà cercare di gestire l’impegno in vista della finalissima di Coppa Davis contro la Francia. Il raggruppamento però è tosto. Andy Murray, spinto dal pubblico di casa, cercherà di chiudere al meglio una stagione tormentata dando seguito alle vittorie di Vienna e Valencia; il giapponese Kei Nishikori, dopo l’exploit della finale degli US Open ha trionfato a Kuala Lumpur e Tokio, arrendendosi in semifinale a Parigi a Djokovic; infine c’è Raonic, il bombardiere canadese, il più giovane presente alle ATP Finals e reduce dalla finale di Parigi. Insomma gli ingredienti per uno spettacolo straordinario ci sono tutti. Non ci resta che aspettare Domenica 9 Novembre. Appuntamento alla O2 Arena di Londra. Largo ai campioni!

  •   
  •  
  •  
  •