ATP Finals, senza Nadal sarà lotta a due?

Pubblicato il autore: @lorenzo_v_81 Segui

Dopo i sorteggi delle ATP Finals di Londra la strada sembra spianata per Novak Djokovic fresco vincitore a Parigi Bercy, specialmente dopo il forfait di Rafa Nadal, anche se sulla sua strada si troverà un Roger Federer ritrovatosi negli ultimi mesi. Con le forze in campo difficile il successo di un vero outsider come successe nel 2008 con la vittoria del russo Davydenko.
Domenica prenderà il via l’ultimo appuntamento della lunghissima stagione ATP con la O2 Arena di Londra che farà da cornice ad uno spettacolo come sempre straordinario. Sarà l’idolo di casa Andy Murray ad aprire i giochi contro Nishikori, uno dei tre esordienti assieme a Cilic e Raonic.

Due gironi sostanzialmente equilibrati quelli sorteggiati in settimana: nel gruppo A Djokovic, Wawrinka, Berdych e Cilic mentre nel B Federer, Nishikori, Murray e Raonic.

Ovvio che nel girone A, dove figurano tre vincitori di Slam in questa stagione Djokovic è decisamente favorito con uno score di 41 a 5 contro i suoi avversari.

Oltretutto le motivazioni del serbo saranno moltissime visto che gli basterà vincere tre partite, indipendentemente dai risultati di Federer  per tornare al numero uno del mondo. Questo però è l’obiettivo anche di Federer, ma dovrà vincere queste finals e i match nella finale di Coppa Davis contro la Francia.

Il regolamento di questo torneo, in programma dal 9 al 14 novembre, vede ogni giocatore affrontare gli altri tre del proprio gruppo con i primi due di ogni girone che si sfideranno in semifinali incrociate per poi decidere i due finalisti. In caso di parità tra due o più giocatori alla fine della fase a gironi, contano nell’ordine: numero di vittorie, numero di match giocati, scontro diretto, percentuale set vinti, percentuale game vinti, posizione in classifica Atp.

  •   
  •  
  •  
  •