ATP Master di Londra: Nishikori non tradisce le aspettative

Pubblicato il autore: Simone Lombardo Segui

EB74F8F541354F859E9FFF437F707826

 

 

Chi ha seguito l ‘ora e mezza circa di gioco del match Nishikori – Murray, ha compreso perfettamente di che giocatore stiamo parlando. Primo esordio in un Master contro i primi 8 giocatori in classifica e un punteggio portato a casa di 6-4 / 6-4. Risultato che non lascia molto spazio a dubbi. Il giapponese, certamente aiutato da una giornata no dello scozzese, rivendica il proprio quinto posto nel ranking mondiale. Timing perfetto sulla palla e una percentuale del 56% sui vincenti in risposta alla seconda. Anche quando forza la mano si ha sempre la sensazione che stia cercando il colpo perfetto, mai che sia andato fuori giri….. e Murray?

Quali le spiegazioni plausibili che possano giustificare un’andamento del genere? Tra le due ipotesi della giornata storta e dell’incapacità oggettiva di contrastare il gioco del suo avversario, la linea è molto, molto sottile. Spesso scuote la testa lo scozzese, poco convincenti le sue accellerazioni, troppo morbide le seconde palle che nei momenti importanti si trasformano in doppi falli. I piedi molto lontani dal campo, in balia dei colpi di Kei. “he’ll have one foot in the Thames”, sfoga in un tweet il giornalista Mike Dickson. Tra rabbia e stupore. Sia per come Murray ha affrontato il match sia per la prestazione maiuscola del giovane 24enne nipponico. Se nei momenti di stallo come quello del recupero da 0-4 a 4 pari, Nishikori non perde affatto la testa (l’unico momento che avrebbe potuto realmente compromettere le sorti del match), il padrone di casa Andy Murrey sembrava essere più sotto pressione del solito. Una costante questa del suo gioco che spesso non gli permette di giocare da fuori classe, quale probabilmente è.

Leggi anche:  Dove vedere Djokovic-Tsitsipas, streaming e diretta tv finale Roland Garros

Giovedi pomeriggio alle 14:00 ora locale, il giapponese incontrerà sua Maestà Roger Federer.

 

  •   
  •  
  •  
  •