Serena Williams è ancora troppo forte, Melbourne è sua

Pubblicato il autore: Matteo Agostini Segui

williams finale australian open
Si conclude come in fondo da previsione l’Australian Open femminile del 2015: con il trionfo di Serena Williams, ancora saldamente n. 1 al mondo all’età non più verdissima di 33 anni, al quinto titolo a Melbourne, all’ennesimo successo in uno Slam. Maria Sharapova non ce l’ha fatta a tenerle testa, non ci riesce d’altronde ormai da 16 incontri (l’ultima occasione in cui fu in grado di batterla in uno Slam risale alla finale di Wimbledon 2004, quando una Masha appena diciassettenne conquistò il primo titolo in un Major, mentre l’ultima vittoria in generale è datata allo stesso 2004, al Masters di fine anno di Los Angeles), ultima a cedere ad uno strapotere fisico e tecnico che ha segnato un’epoca e che ormai si protrae, anche se spesso a fasi alterne, da circa 15 anni. I due set con i quali Serena ha conquistato questa finale non sono stati comunque privi di lotta e di equilibrio, specie il secondo; subìto un break in apertura di match, la Sharapova non è stata inizialmente in grado di reagire, e neppure di sfruttare l’interruzione per pioggia sul 3-2 e servizio Williams: dopo il 4-2 Serena il parziale si chiude con tre break consecutivi, 6-3 Williams il risultato in 47 minuti. Annullate altre due palle break in apertura di secondo set, Maria ha alzato il livello del suo gioco e sofferto meno sul suo turno di servizio, conquistandosi anche lei una palla break sul 3-3, ovviamente annullata da Serena. Il primo match point per l’americana arriva sul 5-4 in suo favore, ma la Sharapova si salva con un magnifico dritto vincente in lungolinea. Conquistatasi almeno il tie-break, la siberiana trova le risorse per annullare un secondo match point, rischiando una seconda di servizio. Il successivo ace di Serena chiude però il torneo, dopo 1 ora e 51 minuti di partita: l’era Williams continua, la n.1 dopo questo successo (il 19esimo Major in carriera, ora uno in più di Evert e Navratilova) ha nel mirino Steffi Graf, primatista con 22 titoli Slam.

Leggi anche:  Sinner-Korda: streaming gratis e diretta tv TV in chiaro? Dove vedere Atp Washington
  •   
  •  
  •  
  •