Tennis, comincia male l’anno di Nadal: subito fuori a Doha

Pubblicato il autore: Matteo Agostini Segui

nadal doha
All’Australian Open mancano quasi due settimane, ma Rafael Nadal sembra aver bisogno di ritrovare i ritmi e gli automatismi sul campo che gli permettano di essere competitivo nel primo Slam della stagione. Appesantito dall’intensa preparazione ma allo stesso tempo digiuno di partite vere ormai dalla scorsa estate, il maiorchino ha finito per cedere al 34enne tedesco Michael Berrer (proveniente dalle qualificazioni) al primo turno dell’ATP di Doha, torneo di cui era peraltro campione uscente. L’andamento del match è sintomatico della condizione di Rafa: un primo set a tutta, chiuso con un 6-1 che sembrava preannunciare un successo comodo quanto prevedibile, e poi una progressiva flessione, scandita dai tanti errori gratuiti, dalle difficoltà al servizio, nonché dai numeri impensabili del tedesco, il quale, resosi conto di quanto stava succedendo al suo avversario, è pian piano entrato in fiducia sino a costruirsi di sua stessa mano il clamoroso successo, alla fine meritato. Berrer trova così la vittoria che quasi gli vale una carriera, anche se a fine partita è umilissimo a riconoscere che le difficoltà di Nadal derivavano dall’assenza di partite nelle gambe, quasi a voler sminuire la propria impresa. Dallo spagnolo ora si attendono conferme, la sconfitta non è di per sé cosa grave ma ha naturalmente l’effetto di lasciarlo per un’altra settimana da solo con lo zio Toni, anziché al cospetto di avversari veri e dunque capaci di testare sul serio la sua condizione.
Il primo turno dello stesso torneo vede il facile successo in due set e poco meno di un’ora di Novak Djokovic, testa di serie n.1, sul connazionale Dusan Lajovic; mentre al termine di una piccola maratona di quasi tre ore anche il nostro Andreas Seppi è riuscito a guadagnarsi gli ottavi superando l’argentino Leonardo Mayer, testa di serie n.8: ora l’altoatesino affronterà il brasiliano Souza.
Questi i risultati della giornata:

Novak Djokovic (SBR) b. Dusan Lajovic (SBR) 6-2, 6-1; Michael Berrer (DEU) b. Rafael Nadal (ESP) 1-6, 6-3, 6-4; Sergiy Stakhovsky (UKR) b. Jabor Al Mutawa (QAT) 6-1, 6-1; Tomas Berdych (CZE) b. Denis Istomin (UZB) 61, 6-4; Andreas Seppi (ITA) b. Leonardo Mayer (ARG) 5-7, 7-6, 7-6; Blaz Kavcic (SLO) b. Juan Monaco (ARG) 7-6, 6-4; Nikoloz Basilashvili (GEO) b. Mikhail Youzhny (RUS) 7-5, 6-2; Jan-Lennard Struff (DEU) b. Philipp Kohlschreiber (DEU) 7-6, 4-6, 6-1.

  •   
  •  
  •  
  •