Atp Dubai: in finale è Federer show, battuto Djokovic in due set

Pubblicato il autore: Antonio Nigro Segui

finale dubai federer show

E’ Federer show nella finale del Dubai Duty Free Championships, torneo che ancora una volta consacra il talento senza tempo del campione svizzero. Per la settima volta, infatti, Roger si aggiudica l’Atp 500 di Dubai, al termine di un match che lo ha visto prevalere in maniera piuttosto netta su un Novak Djokovic troppo discontinuo e poco lucido nei momenti chiave dell’incontro. 6-3 7-5 il risultato finale, dopo 1 ora e 25 minuti di straordinaria intensità e classe cristallina da parte dello svizzero, apparso in condizioni di forma straripanti, sia dal punto di vista atletico che da quello della tenuta mentale.

Inizio di gara all’insegna dell’equilibro, con i due giocatori che in apertura di set lottano spalla a spalla, terminando ben 4 dei primi 8 game ai vantaggi. Nel corso dell’ottavo gioco, però, si stacca Federer, che ottiene il break e sale 5-3, riuscendo poi, nel game successivo, a tenere il servizio e a chiudere il primo parziale col punteggio di 6-3 in 37 minuti. Inizio di secondo set ancora molto equilibrato: Djokovic eleva il suo livello di gioco e comincia a trovare maggiore fluidità nei colpi, registrando soprattutto quel dritto che nella prima parte di gara lo aveva tradito. Federer, dal canto suo, non rimane certo a guardare e sfodera rovesci lungolinea in serie, mandando il pubblico in visibilio. Con Roger al servizio sotto 4-3, Nole non riesce a trasformare due palle break, contrastato da un Federer che nei momenti di difficoltà si salva con il servizio e reagisce da campione. Stesso copione due game più tardi, con Nole ancora incapace di sfruttare due set point sul servizio avversario, neutralizzato prima da una volèe magistrale di Roger e poi da una serie di servizi vincenti dello svizzero, che sale sul 5-5. Il serbo accusa il colpo e nel turno di servizio successivo cede di schianto dopo esser stato in vantaggio 40-15. Ultimo gioco al cardiopalma: Federer si procura un primo match point ma non riesce a chiudere, complice anche un urlaccio inopportuno dagli spalti che lo disturba con la palla ancora in gioco; Nole ne approfitta e si procura la settima palla break del suo incontro, ma viene ancora neutralizzato da un Federer perfetto al servizio, che dopo il pericolo scampato riesce a chiudere sul 7-5 e a conquistare il suo settimo trionfo a Dubai.

Probabilmente il Federer migliore dell’anno quello ammirato quest’oggi, che ha saputo incantare la platea proprio nei momenti più caldi e delicati di questa finale. Ennesimo trionfo per l’intramontabile campione svizzero, l’84esimo di una scintillante carriera che col passare degli anni continua sempre più ad assumere tratti leggendari, alimentando nell’animo di ogni appassionato di tennis quell’irrazionale e folle speranza che la vita tennistica di Federer sia eterna. Emblematica la battuta finale nel suo discorso al pubblico durante la premiazione:” Soltanto i giovani possono pensare che io sia vecchio e non riesca più a rendere. In realtà sento che sto giocando il mio miglior tennis, mi sento bene e ho intenzione di continuare ancora a lungo”.

  •   
  •  
  •  
  •