Australian Open, quinta sinfonia per Djokovic. Battuto in finale Murray in 4 set

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui
Djokovic

Djokovic esulta per la vittoria degli Australian Open 2015

E sono 5! Novak Djokovic supera Andy Murray 7-6 6-7 6-3 6-0 e si aggiudica il suo quinto Australian Open, l’ottava prova Slam in carriera. Con questo successo, Djokovic vince anche la sua terza finale a Melbourne disputata contro lo scozzese. Match equilibrato, equilibratissimo, fino al 7-6 6-7 3-3 del terzo set. Da lì in poi un vistoso calo di Murray e una crescita esponenziale del numero 1 del mondo, che non ha più sbagliato una palla e ha inserito il turbo, aggiudicandosi gli ultimi 9 giochi della prima prova Slam dell’anno, conquistandola in 4 set in poco meno di 4 ore di gioco.

Più di 730mila spettatori nel corso delle due settimane di questo Australian Open, che anno dopo anno continua a sorprendere per numeri, per montepremi e per livello di gioco.

Leggi anche:  Olimpiadi, Fognini-Medvedev: streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere ottavi di finale

Djokovic, con la conquista di questa finale, conferma così di essere al momento il migliore al mondo, seppur non abbia disputato la miglior partita della sua carriera. Murray, dal canto suo, si è un po’ battuto da solo, non riuscendo mai a prendere le distanze soprattutto quando il serbo sembrava prima in difficoltà fisica (per un problema alla caviglia) e poi in difficoltà mentale (per la stanchezza accumulata dopo i primi due lunghissimi set).

Con questo risultato, Djokovic imprime un dominio assoluto nella classifica Atp, mentre comunque Murray (alla quarta finale persa a Melbourne) rientra nei fab four, alle spalle di Federer e Nadal. Arretra, invece, Wawrinka, che non è riuscito a difendere il titolo conquistato agli Australian Open nel 2015.

Ma torniamo a Djokovic, un campione assoluto, un campione di 27 anni che ha davanti a sé ancora tantissima strada per avvicinare i 14 Slam conquistati dal suo rivale spagnolo Nadal. Cinque finali, cinque vittorie agli Australian Open, la prima da papà. Parte, con il trofeo in mano, parlando del rivale. “Grande Andy, sei un grandissimo combattente. E voglio congratularmi per il tuo fidanzamento“. Sorridono gli spettatori, a cui fa subito dopo riferimento “Più di 700mila persone sono venute a seguire questo torneo in queste due settimane, dimostrando che gli Australian Open sono uno degli avvenimenti più belli dell’anno.

Murray conquista un punto importante nella finale degli Australian Open contro Djokovic

Murray conquista un punto importante nella finale degli Australian Open contro Djokovic

La prende con filosofia Murray, che parte nella cerimonia di premiazione complimentandosi con Djokovic “Mi voglio congratulare con Novak: fantastico, incredibile il tuo bilancio nelle finali“. E dopo un ringraziamento anche agli organizzatori dell’Australian Open, “che rendono questo torneo davvero fantastico“, un bilancio generale sulle sue partecipazioni ai campi di Melbourne “E’ forse il torneo dello Slam dove sono più continuo, ma mi manca sempre quel passo in più per arrivare a vincerlo. Cercherò di tornare il prossimo anno per avere un risultato leggermente diverso“.

  •   
  •  
  •  
  •