Coppa Davis: disfatta Italia, il Kazakistan ci elimina

Pubblicato il autore: Matteo Agostini Segui

coppa davis italia
Doveva essere un confronto assolutamente alla portata degli azzurri, semifinalisti lo scorso anno e capaci di schierare una coppia di doppisti fresca campione di uno Slam. In realtà, se il tandem Fognini-Bolelli non ha deluso in doppio, i match sciagurati di singolare, sul cemento di Astana, hanno condannato l’Italia agli spareggi per evitare la retrocessione dal World Group. Ai quarti ci va il Kazakistan, forte di un’impresa quasi impensabile, firmata dal semisconosciuto Aleksandr Nedovyesov (che non sarebbe neppure kazako, ma ucraino), a sorpresa preferito a Golubev per il match decisivo con Fognini. In realtà, prima ancora delle follie di Fabio, c’era stata la netta sconfitta di Seppi contro il coriaceo Mikhail Kukushkin, capace di asfaltare in sequenza Bolelli e appunto l’altoatesino. Perso il primo set al tie-break, Andreas è letteralmente sparito dal campo, lasciandosi travolgere nel secondo parziale con un incredibile 6-0 in appena 28 minuti; per chiudere il match, a Kukushkin è bastato poi trovare il break in apertura di terzo parziale e mantenerlo fino alla fine, riportando così in parità il confronto.
Contro il n. 130 del mondo, il Nedovyesov di cui s’è detto, Fognini aveva però la partita in pugno: perso il tie-brek del primo set (e innervosito in questo caso dai troppi errori di valutazione dei giudici di linea), il nostro n.1 era riuscito a ribaltare la situazione, pur correndo qualche rischio, e a salire 2 set a 1. All’inizio del quarto parziale però lasciava incredibilmente il break all’avversario perdendo il servizio a zero e impacchettando il gentile regalo con un doppio fallo. Incredulo, Nedovyesov ringraziava e poteva portare il match al quinto con un 6-3. L’ultimo e decisivo set vedeva allora continui ribaltamenti d’inerzia: salito addirittura 4-1 il ‘challengerista’ sembrava improvvisamente tornare nella propria dimensione e, sopraffatto dall’inesperienza a giocare match simili, cedere di schianto a Fabio, cui riusciva la rimonta e addirittura il sorpasso fino al 5-4. Quando i giochi parevano fatti, miracolo kazako: dopo essersi portato 5-5 tenendo il servizio a zero, Nedovyesov breakkava di nuovo Fognini, reo di aver sprecato una palla game e di aver compromesso tutto con un erroraccio di dritto. L’ultimo game a quel punto non era più neppure tale per l’Italia: Nedovyesov chiudeva con tre servizi vincenti e un ace, dopo 3 ore e 40 minuti di gioco.
RISULTATI COPPA DAVIS, PRIMO TURNO WORLD GROUP: Kazakistan b. Italia 3-2
A. Kukushkin (KAZ) b. A. Seppi (ITA)
7-6, 6-0, 6-4; A. Nedovyesov (KAZ) b. F. Fognini (ITA) 7-6, 3-6, 4-6, 6-3, 7-5

Leggi anche:  Tennis, Ranking ATP: i top e i flop del 2020
  •   
  •  
  •  
  •