Miami, Halep agli ottavi. Battuta una buona Giorgi 6-4 7-5

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

Niente da fare per Camila Giorgi (30). Troppo solida Simona Halep per la pur brava e propositiva tennista di Macerata, che a Miami paga i troppi errori al servizio (saranno 11 i doppi falli a fine match) e i tanti gratuiti (41) in condizioni di vantaggio nello scambio. Alla fine la rumena, numero 3 al mondo, ha avuto la meglio in poco più di 1 ora e mezza con il punteggio finale di 6-4 7-5. Con questa vittoria, la Halep approva agli ottavi di finale, dove attende la vincente del match tra Azarenka e Pennetta, fra pochi minuti in campo sul centrale di Key Biscane.

Miami

Halep troppo solida per la Giorgi a Miami

Primo set equilibrato, con la rumena però che era la prima ad allungare sfruttando il primo passaggio a vuoto al servizio della Giorgi, con tre doppi falli nello stesso gioco. La marchigiana era però brava a ritornare subito in corsa e portarsi in vantaggio per 4-3. Ma da quel momento in poi la Halep metteva a segno tre giochi consecutivi e si aggiudicava la prima frazione per 6-4. Nel secondo tempo la musica non cambiava, con la vincitrice di Indian Wells sempre pronta a sfruttare gli errori di Camila, ma con la Giorgi brava a rientrare sempre, fino ad issarsi sul 5-5. Ma anche nel secondo set, alla fine, ad avere la meglio era la rumena, troppo solida e costante per l’azzurra, specie nei punti importanti. Italiana che comunque ha dimostrato ancora una volta di poter fare match alla pari anche contro le migliori tenniste al mondo.

Leggi anche:  Olimpiadi, Fognini-Medvedev: streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere ottavi di finale

Nell’immediato dopo match a Miami, ecco le brevi dichiarazioni della Halep: “Non la conoscevo (la Giorgi n.d.r.), non ci avevo mai giocato. Ringrazio chi ha fatto il tifo per me. Sono contenta di aver vinto questa partita, sono riuscita a controllare la situazione cercando di essere aggressiva comunque“.

  •   
  •  
  •  
  •