Challenger Roma Garden: escono di scena in semifinale Starace e Cecchinato

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

La finale domani tra Bedene e Pavlasek

Si arrendono in semifinale gli ultimi due azzurri ancora in corso al challenger Roma Garden. Sia Marco Cecchinato che Potito Starace hanno infatti perso oggi i loro rispettivi match contro il ceco Pavlasek e il britannico Bedene, che domani si sfideranno per il titolo del torneo.

Cecchinato, testa di serie n. 5 del seeding e al Garden grazie all’invito degli organizzatori, si è arreso dopo 2 ore e 4 minuti di gioco per 7-5 3-6 6-4 al 21enne ceco n. 209 delle classifiche Atp. Il siciliano, forse disturbato dalle ultime novità del Foro Italico, che proprio oggi lo hanno visto entrare nel tabellone di qualificazione del Master 1000 romano, non ha giocato la sua miglior partita della settimana e nemmeno dell’ultimo mese, ritrovandosi spesso a ricorrere alla palla corsa, specchiandosi forse un po’ troppo nel proprio talento, e non badando alle cose essenziali. Cosa che invece Pavlasek ha fatto sin dall’inizio conquistandosi così a sorpresa la finale, breakkando nell’ultimo game di servizio, sul 5-4 in suo favore, Cecchinato.

Nulla da fare invece per Starace, opposto al testa di serie n. 1 del torneo, Aljaz Bedene, che proprio al challenger Roma Garden sembra aver trovato la forma giusta per rilanciarsi in una stagione finora per lui un po’ in chiaro scuro. Il n. 89 del mondo si è imposto con il punteggio di 6-4 6-3 sfruttando in entrambi i set un solo break di vantaggio e portandolo a casa fino alla fine. Ma dal Garden può esserci la rinascita di Starace, forse oggi un po’ stanco, ma che ha giocato tutta la settimana al massimo.

  •   
  •  
  •  
  •