Roland Garros 2015, bene Errani e Bolelli, eliminato Vanni

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui

roland garros 2015

ROLAND GARROS 2015Si chiude con un bilancio di tre vittorie e due sconfitte per gli italiani  il secondo giorno del Roland Garros 2015. Dopo il successo di Fognini e la sconfitta della Vinci, approdano al secondo turno anche Simone Bolelli e Sara Errani, mentre non riesce l’impresa a Luca Vanni, alla sua prima partecipazione in un tabellone principale di un Grande Slam. L’aretino ha lottato con tutte le sue forze contro il più quotato avversario Bernard Tomic.

ERRANI-RISKE – Ma partiamo da Sara Errani. La numero 17 del seeding, e finalista per ben due volte in questo torneo, ha dovuto lottare e far uscire fuori il suo carattere da grande combattente per avere la meglio sull’ostica americana Alison Riske (46). Eppure l’inizio di partita è stato tutto appannaggio di Sara, brava a salire sino al 4-0. Qui, però, l’azzurra abbassa il ritmo, mentre la Riske prende coraggio e riesce a rimontare lo svantaggio portandosi addirittura avanti per 6-5. La Errani non si disunisce, conquista il tie-break e poi lo domina chiudendo 7-1. Nel secondo set l’americana entra meglio in campo e in virtù dei due break conquistati, non trova particolari difficoltà a riportare il conto dei set in parità (6-2). Nel terzo set, il momento decisivo si ha nel terzo gioco, quando la Errani caparbiamente annulla ben cinque palle break all’avversaria, e alla seconda palla disponibile riesce a tenere il servizio, abbattendo le resistenze della Riske, che non riesce più a conquistare un game perdendo 6-0 il parziale e la partita.

Errani b. Riske 7-6 (1), 2-6, 6-0

BOLELLI-DARCIS – Sulla stessa stregua di Fognini, anche Bolelli non patisce particolari problemi nel regolare il non facile belga Darcis, numero 79 delle classifiche ATP. Il tennista bolognese parte alla grande e si porta subito sul 4-1, controllando eventuali tentativi dell’avversario di rientrare nel set e chiudendo la pratica 6-3. Il secondo e il terzo parziale assumono gli stessi connotati del primo, con l’italiano che si porta in entrambi i casi avanti 3-1, e grazie ai due break conquistati (uno per set) riesce a chiudere a suo vantaggio una partita che alla vigilia in pochi potevano prevedere potesse essere cosi rapida. Da notare come Bolelli non abbia concesso neanche una palla break al suo avversario.

Bolelli b. Darcis 6-3, 6-4, 6-3

VANNI – TOMIC – Termina subito al primo turno il sogno di Luca Vanni al Roland Garros 2015. Il tennista numero 103 del mondo, dopo aver eliminato Golubev nelle qualificazioni, sperava di poter replicare l’impresa contro Tomic, testa di serie numero 28 e già battuto a Madrid una ventina di giorni fa, ma questa volta non è riuscito a mettere in campo la rabbia e la determinazione avuti nel match del torneo spagnolo è, nonostante abbia portato a casa il secondo set, non è riuscito a sfruttare le due palle break nel terzo gioco del quarto set che avrebbero potuto indirizzare il match verso un altro finale. Finale che ha visto prevalere l’australiano.

Tomic b. Vanni 6-3, 3-6, 6-3, 6-4

GLI ITALIANI IN CAMPO DOMANI – Domani in campo gli ultimi cinque italiani: tocca alla fresca vincitrice di Norimberga Karin Knapp scendere in campo e affrontare la complicatissima sfida, in programma come secondo match al Suzanne Lenglen, contro Caroline Wozniacki; ma è anche il giorno di Andreas Seppi, che sfiderà John Isner (16) nel terzo match del corto n.2, e di Andrea Arnaboldi, impegnato nel secondo match del corto n.5; In campo anche Francesca Schiavone nel corto 6 (secondo match) contro la Wang, e a seguire ci sarà Paolo Lorenzi contro il lussemburghese Muller.

GLI AVVERSARI DEGLI ITALIANI AL SECONDO TURNOSimone Bolelli dovrà vedersela contro il vincente della partita tra Troicki e Struff, mentre Fognini sarà opposto al francese Paire. Tra le donne, la Errani dovrà affrontare la belga Witthoeft, la Pennetta giocherà contro la temibile Rybarikova e la Giorgi dovrà superare l’ostacolo Muguruza.

 

  •   
  •  
  •  
  •