Roland Garros 2015, giorno 4: debacle Italia! Si salva solo la Pennetta

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui

roland garros 2015

ROLAND GARROS 2015 – Se i primi giorni del Roland Garros 2015 erano stati favorevoli alla truppa italiana, la stessa cosa non si può dire per il quarto giorno del secondo Slam stagionale, in corso d’opera nei campi in terra rossa di Parigi. Ben quattro italiani sui cinque impegnati, infatti, hanno dovuto lasciare anzitempo il torneo transalpino. Tra questi l’unica a salvarsi è stata Flavia Pennetta.

PENNETTA-RYBARIKOVA – L’unica notizia positiva di giornata per il tennis italiano è stata quella di Flavia Pennetta, assoluta dominatrice dell’incontro che la vedeva opposta alla slovacca Magdalena Rybarikova, numero 57 del mondo. Inizio partita a razzo per Flavia, che sale subito 3-0 prima di dover affrontare l’unico calo della sua partita, restituendo uno dei due break all’avversaria e commettendo un doppio fallo, nel corso dell’ottavo gioco, che ha concesso una palla break alla Rybarikova e che poteva costare caro all’atleta pugliese. Palla break annullata con il servizio e set portato a casa. Il secondo parziale non ha avuto praticamente storia, con la brindisina che non ha regalato nulla chiudendo la pratica in appena 51′. Adesso la testa di serie numero 28 del circus dovrà affrontare al terzo turno la finalista degli Internazionali di Roma Carla Suarez Navarro, testa di serie  numero 8 del torneo.

Leggi anche:  Tabellone Atp Doha: torna in campo Roger Federer, al via anche Sonego

Pennetta b. Rybarikova 6-2, 6-0

FOGNINI-PAIRELa sorpresa di giornata è stata sicuramente l’inattesa sconfitta di Fabio Fognini contro un avversario di certo non irresistibile qual è Benoit Paire. Il tennista ligure, debilitato da problemi intestinali nella notte, non è riuscito a esprimere il suo miglior tennis, cedendo velocemente il primo set, dove è stato in grado di conquistare appena un game. Nel secondo gioco, Paire ha iniziato a giocare costantemente le palle corte, che hanno messo in seria difficoltà un Fognini in pessime condizioni fisiche e non in grado di opporre particolare resistenza. Nel terzo Fabio ha dato qualche segno di risveglio, riuscendo ad ottenere il break e andando a servire sul 3-2. Servizio tenuto con molta difficoltà e 4-2. Ma questo è stato l’ultimo sigillo di Fognini, che perde il break di vantaggio al servizio successivo e cede 7-5 al terzo. Durata dell’incontro 1h e 40′.

Paire b. Fognini 6-1, 6-3, 7-5

GIORGI-MUGURUZA – E’ durato meno del previsto l’incontro che ha visto opposte Camila Giorgi e Garbine Muguruza. Non c’è stata praticamente partita fino al 6-1 5-1 per l’ispano-venezuelana, ottenuto in appena un’ora di gioco. Qui la Muguruza ha avuto un momento di calo che poteva costarle caro, quando ha ceduto per ben due volte il servizio (la prima con un doppio fallo) a favore della maceratese, che si è ritrovata sul 5-4 ma che non è riuscita a concludere bene la rimonta, perdendo il parziale, e quindi il match, per 6-4. Durata dell’incontro 1h e 17′

Leggi anche:  WTA Doha: Kvitova tocca quota 28 titoli, superata Mandlikova

Muguruza b. Giorgi 6-1, 6-4

LORENZI-MULLER – Ieri si è concluso anche l’incontro, sospeso il giorno precedente per oscurità, tra il nostro Paolo Lorenzi e Gilles Muller. Dopo aver vinto i primi due set, il tennista romano non è riuscito a tenere a bada la rimonta del più quotato avversario, culminata al quinto set con il punteggio di 6-4 dopo che Lorenzi era riuscito a tenere testa a Muller sino al 5-4.

Muller b. Lorenzi 4-6, 4-6, 7-6 (1), 7-6 (5), 6-4

FOGNINI IN CONFERENZA STAMPA – “Ho provato a giocare con quello che avevo, che però oggi era molto poco – ha ammesso un deluso Fognini A un certo punto ho pensato anche di ritirarmi perché con questo avversario non si sa mai. Sono riuscito ad andare avanti di un break al terzo set giocando anche benino, ma ciò era dovuto sicuramente più ai suoi errori che ai miei meriti – un accenno alla precaria condizione fisica – Non ho dormito tutta la notte, ho avuto nausea e sono andato in bagno tante volte – chiusura sul suo comportamento in campo – Come comportamento oggi ho fatto una figura sicuramente migliore rispetto a tante altre volte, sono stato li a prendermi ciò che veniva ma non ne è uscito molto.

Leggi anche:  WTA Doha: Kvitova tocca quota 28 titoli, superata Mandlikova

PENNETTA IN CONFERENZA STAMPA – “Il match è stato effettivamente più facile di quanto pensassi, questo perché sono stata sempre aggressiva, imponendo il mio gioco e non dando tempo di pensare alla mia avversaria – ha esordito chiaramente Flavia – per fortuna ieri sera non ho mangiato pesce come Fabio ma un semplice filetto di carne, e la mia condizione fisica è stata ottimale.”

AZZURRI OGGI IN CAMPO – In questo momento stanno già giocando gli ultimi quattro italiani in tabellone per il secondo turno: tra le donne la Errani è impegnata contro l’abbordabile tedesca Witthoeft, e la Schiavone deve vedersela contro la ben più quotata avversaria Zvetlana Kuznetsova; tra gli uomini, invece,  il maratoneta Arnaboldi affronta Marin Cilic, e Simone Bolelli è opposto a Vicktor Troicki.

  •   
  •  
  •  
  •