Wta Madrid: la finale sarà Kvitova Kuznetsova

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

Eliminate a sorpresa, in semifinale, Serena Williams e Maria Sharapova

Mattinata di grandi sorprese al torneo Wta Premier di Madrid. La numero 1 al mondo, Serena Williams, e la n. 3 al mondo, Maria Sharapova, sono state eliminate in semifinale da Petra Kvitova e Svetlana Kuznetsova, che domani si giocheranno la finale del prestigioso Mandatory spagnolo.

Apertura sul Manolo Santana, il campo centrale di Madrid, per la Sharapova, opposta, nel derby russo, alla Kuznetsova. Ci si aspettava una Kuznetsova stanca dopo la maratona di ieri contro la Safarova (match finito ben oltre le 2 ore di gioco col punteggio di 5-7 7-6 7-6), e invece, a subire in campo, è stata la siberiana, che non è mai riuscita ad opporsi al ritmo della sua avversaria, ritrovandosi spesso a commettere errori gratuiti. E così, dopo 1 ora e 29 minuti di gioco, lo score finale recita 6-2 6-4 per l’ex n. 2 del mondo, che con questo risultato scalerà lunedì di molto le classifiche Wta (attualmente è alla posizione 29 Wta). E soprattutto torna a disputare una finale in un Premier Mandatory dopo diversi mesi in cui è stata assente dai riflettori importanti del tennis femminile.

Kvitova

La Kvitova in azione contro Serena Williams

In finale la Kuznetsova sfiderà, ancora più a sorpresa, Petra Kvitova, n. 4 del mondo e del seeding a Madrid. La ceca ha infatti superato 6-2 6-3, in 1 ora e 13 minuti di gioco, la super favorita al titolo Serena Williams, che con questa sconfitta interrompe a 27 la striscia di vittorie consecutive quest’anno. Nei 5 precedenti, è la prima vittoria della campionessa di Wimbledon, che, con quest’affermazione, oltre a conquistare la finale del Wta Premier di Madrid, si propone come principale avversaria proprio dell’americana e della russa al prossimo Roland Garros, che inizierà il 27 maggio. Partita senza storia tra l’altro, con la Williams molto fallosa (29 errori gratuiti) e poco centrata (sotto nei vincenti 25 a 17), e soprattutto particolarmente in difficoltà al servizio, suo vero punto di forza.

La finale domani sarà in diretta tv su SuperTennis. Orario ancora da definire.

  •   
  •  
  •  
  •