E’ Serena Williams la regina di Parigi. Per l’americana è lo slam numero 20

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

Superata in tre set la ceca Safarova, dopo 2 ore di partita

Serena WilliamsSerena Williams fa 20. La numero 1 al mondo batte nella finale del Roland Garros Lucie Safarova e conquista il ventesimo slam della sua impressionante carriera, il terzo French Open. La campionessa a stelle e strisce subentra così a Maria Sharapova nell’albo d’oro degli Open di Francia. Ma non è stato semplice come si pensava il cammino di Serena, che ha faticato praticamente in tutti i match del suo torneo, vincendo spesso al terzo, e che anche in finale è dovuta ricorrere al terzo parziale per avere la meglio della ceca, imponendosi, dopo 2 ore e 1 minuto di partita, per 6-3 6-7 6-2. Con questo successo, la Williams tocca quota 67 vittorie nel circuito Wta e allunga ulteriormente in vetta alla classifica mondiale. La Safarova invece da lunedì entrerà nella top 10 per la prima volta, ma deve rimandare il primo successo Slam.

Pronti via e Serena subito si portava avanti di un break, nel quarto game del primo set, confermando come, nonostante l’influenza delle ultime ore, fosse lei la favorita e la giocatrice da battere. La Safarova era molto fallosa, sentendo probabilmente la pressione di un match così importante, e perciò faticava a trovare le giuste misure sul campo. Sul 5 a 3 e servizio, la Williams non aveva problemi a chiudere, portandosi a casa il primo set, il primo perso nel torneo dalla ceca.

Serena Williams

Safarova porta a casa il secondo set al tie break, ma poi si arrende alla maggiore forza di Serena Williams

Nel secondo addirittura la numero 1 al mondo trovava subito il break per spegnere le restanti velleità della tennista di Brno, che addirittura subiva il secondo break nel quinto game, con l’americana che si portava avanti 4-1 e servizio. Partita finita? Manco a pensarlo. Avanti 40-15, la statunitense subiva la rimonta della Safarova, che con due controbreak impattava prima sul 4 pari, poi teneva la battuta costringendo Serena a servire per restare nel set, cosa che avveniva facilmente. Anzi, addirittura sul 5 pari era l’americana a trovare il terzo break del parziale, ritrovandosi così a servire per il titolo. Ma, complici anche due doppi falli, ancora una volta la ceca rientrava in partita, dominando poi il tie break, conquistandolo per 7-2, sfruttando i tanti gratuiti dell’avversaria.

Si andava così al terzo e decisivo set. Questa volta era la Safarova a tentare sin da subito l’allungo, continuando a lucrare sul momentaneo black out di Serena. Ma 2-0 sotto, ecco la rimonta della 33enne campionessa americana, che alzava di molto il livello del proprio gioco e conquistava sei games consecutivi, conquistando senza difficoltà il set, il match e il titolo per 6-2 al terzo. Gioia incredibile a Parigi, il titolo è suo: Serena Williams torna regina a Parigi dopo i trionfi del 2013 e del 2002.

  •   
  •  
  •  
  •