Finale Wimbledon, Djokovic annienta Federer. 3-1 per il serbo. Londra ai suoi piedi

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

federer-djokovic-wimbledon

Novak Djokovic ha meritatamente vinto Wimbledon. Federer è apparso in grandissima difficoltà e gli sono stati cari errori davvero banali. Per il serbo è il terzo trionfo sul Centrale di Church Road e bissa quanto fatto l’anno scorso. Un Nole completamente diverso da quello che aveva affrontato Anderson prima e Gasquet poi. Concentrato, forte (ma questo si sapeva), e un corridore pazzesco. Federer abbandona, almeno per questa volta, il sogno dell’ottavo titolo a Wimbledon. Conoscendolo però questa non sarà una resa.

“Novak ha giocato bene, non solo oggi, ma tutto l’anno, l’anno scorso, due anni fa. Se lo è meritato” – ha detto Federer alla fine del match intervistato in fase di premiazione. “Lui è stato solido come una roccia. Sono comunque contento, non credo di aver giocato molto male. Ho un grande team diertro di me, senza di loro non sarebbe possibile arrivare a giocare queste gare. Sono molto motivato e affamato. Il pubblico qui è fantastico, giocare qui è sempre un onore. Mi sono divertito lo stesso”. Come al solito Federer usa la sua sconfinata classe non solo in campo.

“Sempre un grande privilegio giocare contro un campione come Roger. La mia generazione è cresciuta seguendo i suoi passi” ha detto il vincitore Novak Djokovic. “Devi lavorare duro per guadagnarti ogni singolo punto, e questo è stato il mio approccio. Lavori tutta la vita per giocare queste partite. Mangio l’erba di questo campo perchè ha davvero un buon sapore. Sognavo di vincere qui da bambino, e come ogni bambino faccio qualcosa di pazzo”. Finisce così Wimbledon 2015, con la conferma del numero uno. Conferma più che meritata.

GAME 42 – Djokovic ha subito in mano due match point sul servizio dello svizzero. Gliene basta uno. NOVAK DJOKOVIC CAMPIONE DI WIMBLEDON PER LA TERZA VOLTA. Federer battuto 7-6 6-7 6-4 6-3.

GAME 41 – Pronti, via, Djokovic si trova sotto 0-30. Ma il serbo piazza due prime vincenti che gli consentono immediatamente di scongiurare il pericolo. Ribalta il risultato e porta a casa il game. 5-3 e Nole ad un game dalla vittoria finale.

GAME 40 – Federer serve per cercare di allungare il più possibile la finale, ma è nervoso e commette errori banali. Un doppio fallo, il terzo della partita, regala a Djokovic una palla break. Subito annullata dalla prima vincente dello svizzero. Nuova palla break per Nole. Anche questa annullata e di nuovo parità. Quattordicesimo ace per Federer e vantaggio. Game ribaltato e Roger resta aggrappato alla finale. 4-3 per Djokovic.

GAME 39 – Djokovic al servizio per tenere il vantaggio su Federer. Game fondamentale. Se Novak vince è con un piede al di là del traguardo più ambito. Il serbo sta giocando una gara perfetta, sia in difesa che in attacco. Si porta immediatamente sul 40-0. Game che porta a segno con il tredicesimo ace. Da adesso la partita si gioca sui turni di servizio del numero uno. 4-2.

GAME 38 – Dopo un game molto combattuto arriva la prima palla break per Djokovic. Momento fondamentale del match. Novak toglie il servizio a Roger. 3-2.

GAME 37 – Dodicesimo ace di Djokovic, che tiene Federer a zero sul servizio. 2-2.

GAME 36 – Djokovic corre tanto e bene, scivola sul manto consumato del Centrale di Wimbledon. Cade anche ma si rialza “rubber-man”. Dopo uno scambio bellissimo Federer in allungo sotto rete segna il punto che gli consente di tenere il servizio. 2-1 per lo svizzero nel quarto set.

GAME 35 – Splendido scambio sotto rete tra i due finalisti, portato a casa da Djokovic. Il serbo sta servendo in modo impeccabile, sicuramente uno dei punti forti. 1-1.

GAME 34 (Quarto set) – Serve Federer in apertura di set. Il primo punto è svizzero. Dopo 4 turni finalmente un punto per chi riceve. Non basta però a Djokovic. Federer tiene il servizio. 1-0.

GAME 33 – Cambio di campo e Djokovic serve per il set. Nole in controllo del game e porta a casa anche il terzo set. Manco a dirlo, anche questo turno di battuta a 0. 6-4 Novak, 2 set a 1 per il serbo.

GAME 32 – Federer pareggia gli ace di Djokovic, sono 11. E anche questo turno di servizio si chiude a 0. Il terzo consecutivo. 5-4.

GAME 32 – Il set si gioca sul servizio di Djokovic, che continua a tenere. Questa volta tocca al serbo tenere a 0 il turno di servizio. 5-3. Dalla ripresa dopo la pioggia non c’è stato un solo punto da parte di chi riceve.

GAME 31 – Turno di servizio tenuto a 0 da Federer. Game senza storia. 4-3.

GAME 30 – Un quarto d’ora di interruzione causa pioggia. Federer e Djokovic tornano in campo. Per loro tre minuti di riscaldamento prima di cominciare. Servizio per Djokovic. Federer mette in mostra un lob liftato di rovescio a una mano che fa impazzire il pubblico del Centre Court. Nole è un mastino però, e tiene il servizio. 4-2.

GAME 29 – Federer in doppia cifra con gli ace, decimo in gara. Tiene il servizio a zero. PARTITA INTERROTTA PER PIOGGIA sul 3-2 alle 17.21. Iniziano le operazioni per la copertura del campo.

GAME 28 – Undicesimo ace per Djokovic che si porta subito sul 30-0. Stavolta è nole che gioca il serve and volley. Inizia a piovere a Wimbledon. Djokovic tiene il servizio e consolida il vantaggio. 3-1. Per il momento si continua a giocare nonostante la pioggia.

GAME 27 – Federer riprende con il serve and volley vincente. Poi uno smash di veronica. La classe è classe. Djokovic recupera martellando Federer sull’angolo destro, che sta soffrendo particolarmente. Giocata meravigliosa di Nole che viene a rete e chiude con una smorzata uno scambio che sembrava finito. Palla break per lui. Federer commette un errore madornale sul dritto e perde il servizio in un game che conduceva 40-15. BREAK per Djokovic. 2-1.

GAME 26 – Questa volta è Federer a trovarsi sullo 0-30, ma Nole gli ribatte qualsiasi cosa e riprende il 30 pari. Djokovic non mette più una prima e Roger ha una palla break, immediatamente annullata dal serbo che recupera e porta a casa il servizio. 1 pari. Nel frattempo il cielo di Wimbledon è sempre più coperto.

GAME 25 (Terzo set) – Federer in battuta. Subito 15-40 e due palle break per Djokovic. Roger le annulla tutte e due, mettendo a segno anche il suo nono ace. Lo svizzero ribalta il risultato e porta a casa il game. 1-0.

TIEBREAK – Si apre con il minibreak per Federer. Subito dopo però Djokovic si prende il contro minibreak e un altro ancora. Federer gioca un passante commovente in uno scambio altrettanto fantastico. Si cambia campo però con Djokovic avanti 4-2. Tre set point per il serbo. Primo annullato da Federer con la prima di servizio. Scambio pazzesco tra i due, ben 27 colpi. Il più lungo della gara, portato a casa da Federer. Altro set point per Nole. Anche questo annullato da Roger. 6-6, con recupero del minibreak. Quinto set point per Djokovic sul servizio di Federer. Salvato anche questo dallo svizzero. Si ribalta la situazione e il set point ce l’ha Federer, su servizio di Nole. Annullato, e sesto set point per il serbo. 9-9 e cambio campo. Tiebreak interminabile. Settimo set point per il serbo ma questa volta in battuta. Fallito. 10 pari. Adesso è Federer ad avere il set point sulla battuta. Federer salva sette set point e vince il tiebreak 12-10. 1-1.

GAME 24 – Quinto ace per Federer. Djokovic cade per terra, si rialza e recupera la palla dall’altra parte del campo. Un elastico. Il game va a Federer. Si va al secondo tiebreak.

GAME 23 – Decimo ace per Djokovic. Grande scambio. Federer fa correre Nole, che le prende tutte. Non può nulla sull’accelerazione di rovescio dello svizzero, che conquista la palla break. Sbaglia Federer con un dritto sulla rete. 40-40. Roger è costretto a forzare per mettere in difficoltà un Djokovic in grande spolvero. Il serbo le prende tutte. Game molto lungo, va avanti da oltre 7 minuti. Alla fine la spunta Djokovic, un muro. 6-5.

GAME 22 – Roger Federer al servizio per la difesa del secondo set. Inizia bene. Settimo ace per lui. Prova il serve and volley ma non va. Federer in difficoltà in un momento delicatissimo della partita. Secondo doppio fallo della partita di Federer e set point per Djokovic. Annullato dallo svizzero, che recupera tre punti e salva il set point. 5-5.

GAME 21 – Nono ace per Djokovic e subito 40-0 per il serbo. Game semplice per lui. 5-4.

GAME 20 – Cambio campo. Si gioca da un’ora e 12 minuti. Il cielo su Wimbledon non è più così rassicurante. Federer al servizio. Buon game per Roger che lo chiude con il sesto ace. 4-4.

GAME 19 – Ace in apertura per Djokovic, l’ottavo della sua finale. Il serbo punta gli angoli, Federer non riesce a correre da una parte all’altra e sembra in difficoltà. Tiene il servizio Nole, 4-3.

GAME 18 – Federer apre il game con il quarto ace della sua partita. Subito 40-15 e due palle per il 3 pari. Sprecata la prima dallo svizzero, che poi porta il game a casa con una prima vincente.

GAME 17 – Game anomalo. 40-15 per Djokovic ma una serie di errori porta Federer ad avere la palla break ai vantaggi. Annullata da Nole. Aggressivo Roger, colpi profondi e seconda palla break. Anche questa annullata dal serbo con un dritto in contropiede. Mostruoso Djokovic, che salva due palle break e mantiene il vantaggio con uno scambio meraviglioso che si conclude con un dritto lungolinea. 3-2 sul servizio.

GAME 16 – Federer apre il game con il serve and volley che sta utilizzando molto. Terzo e quarto ace consecutivi per lo svizzero. Subito 40-0. Questa volta il serve and volley lo sbaglia mettendo in rete un colpo davvero facile. Poi però riesce a tenere il servizio. 2-2.

GAME 15 – Serve Djokovic e Federer cambia la racchetta. Primo punto per il giocatore in risposta in questo secondo set. Lo mette a segno Federer portando lo scambio sul 40-15. Serve a poco, perchè Nole fa subito 2-1. Primi tre game semplici per i battitori.

GAME 14 – Federer riprende a servire come un martello. 40-0 e tre palle per l’1-1. Serve and volley per lo svizzero e parità.

GAME 13 (Secondo set) – Inizia il secondo set con Djokovic al servizio. Settimo ace per il serbo e subito 40-0. Turno di servizio a 0 anche per Nole.

TIEBREAK – Djokovic conquista il primo minibreak e si porta immediatamente sul 3-0. Il primo punto del tie break per Federer arriva sul suo turno di servizio. Scambio pazzesco che porta Djokovic al secondo minibreak. 4-1 per il numero uno, che si porta alla battuta. Sul nastro il rovescio di Federer e 5 set point per Nole. Doppio fallo per Federer che regala il set a Djokovic. 7-6.

GAME 12 – Cambio campo e Nole al servizio. Lo scambio più lungo della partita con 15 colpi è un gioco meraviglioso da parte dei due. Subito dopo il quinto ace per Djokovic. Poi però il primo doppio fallo della gara. 30-40 e palla per il set point per Federer. Annullata con la prima di servizio di Nole. Vantaggio Federer e secondo set point. Anche questo annullato con la prima del serbo. Parità. Nole disegna il campo e tiene Roger lontano dal campo. Vnataggio per il serbo, che porta a casa il set con il sesto ace della sua partita. Si va al Tiebreak.

GAME 11 – Federer si porta subito sul 40-0, ma Djokovic recupera due punti. Roger tiene il servizio con una palla corta deliziosa che Nole può appena toccare. 6-5 per lo svizzero.

GAME 10 – Terzo ace per Djokovic in apertura del decimo game. Bissato dal quarto. Federer costringe Djokovic a venire a rete e ne approfitta con i suoi classici passanti. Non basta però per beffare Nole. 5-5.

GAME 9 – Secondo ace anche per Federer in apertura di game. Altro turno di servizio a 0 per il numero due del mondo. 5-4.

GAME 8 – Primo ace per Djokovic in apertura del game. Gioco semplice per il serbo che si porta sul 4-4 con il secondo ace.

GAME 7 – Djokovic vuole subito il controbreak e cerca gli angoli. 15-40 e due palle per il controbreak per il serbo. Prima annullata con il servizio da Federer. CONTROBREAK immediato per Djokovic. 4-3. Cambio di campo e palle nuove.

GAME 6 – Federer si porta avanti 0-40 sul servizio di Djokovic. 3 palle break per lo svizzero. BREAK per Federer, brutto game per Nole. 4-2 Roger.

GAME 5 – Servizi potenti e con tanto angolo per Federer. Quando Nole rimette in campo la palla, Roger va di Serve and volley. Secondo turno di servizio a 0 della gara. Federer conduce 3-2.

GAME 4 – Primo cambio campo di questa finale. Djokovic al servizio. Nole sta aprendo benissimo il campo. Federer cerca di tenere Djokovic lontano dalla linea di fondo con colpi molto lunghi. 2-2.

GAME 3 – Grandi scambi già nel terzo game. Federer serve molto al centro del campo. Lo svizzero mantiene il servizio. 2-1.

GAME 2 – Tocca a Djokovic battere. Dopo il primo punto regalato a Federer il serbo è in controllo del game grazie al suo servizio. Molto aggressivo Federer che con un rovescio lungolinea si apre la strada per il 40-30. Risposta di Federer sul nastro. 1 pari.

GAME 1 – Primo turno di servizio per Roger Federer. Il primo punto della 129esima finale arriva dal servizio vincente di Federer. Primo ace per Roger, che ha già un braccio caldo. Turno di servizio a 0 per Federer.

Il sorteggio ha sancito che il primo turno di servizio della finale sarà per la racchetta di Roger Federer. Inizia il consueto riscaldamento prima del match.

In tribuna d’onore tanti volti noti, da Alessandro Del Piero, a Hughes Grant fino a Bradley Cooper a seguire quello che sarà un grandissimo spettacolo.

Ci siamo. Novak Djokovic e Roger Federer entrano in campo. Roger ha dismesso la sua giacca bianca. Negli occhi dei due tennisti che percorrono il corridoio che li porta in campo si legge la tensione e la pressione pre-finale. Un boato del pubblico accoglie i due finalisti. Tantissimi applausi.

WIMBLEDON – Il momento tanto atteso è finalmente arrivato. Djokovic contro Federer a Church Road, per la riedizione della finale del 2014. Djokovic punta alla sua terza vittoria nello Slam, Federer in cerca dell’ottava sul Centrale di Wimbledon, per entrare di prepotenza nella storia. Poco meno di mezzora all’inizio della gara più attesa della stagione, alla finale dei sogni. Il numero uno al mondo contro forse il giocatore più forte di sempre. A Wimbledon c’è il sole, cosa che comunque può non significare più di tanto, visti i continui cambiamenti climatici a cui ci ha abituati. Nessun rischio per sospensioni troppo lunghe. In caso di pioggia il tetto del centrale si chiuderà in 40 minuti. Mettetevi comodi. La finale sta per iniziare. Seguite con noi la cronaca testuale della gara.

  •   
  •  
  •  
  •