Wimbledon: clamoroso, fuori la Kvitova. Flop Giorgi

Pubblicato il autore: Mauro Simoncelli Segui

Petra-Kvitova-009

Clamoroso a Wimbledon nella quinta giornata. Esce di scena la campionessa e in carica vincitrice per ben due volte del torneo,  la ceca Petra Kvitova battuta al terzo set dalla serba Jelena Jankovic per 3-6 7-5 6-4 dopo due ore tiratissime.  E’ un risultato assolutamente sorprendente per vari motivi: la ceca era assoluta favorita per ripetere almeno la finale conquistata lo scorso anno, la Jankovic oramai 30 enne non ha mai ottenuto grandi risultati sull’erba londinese e soprattutto dopo un set er mezzo sembrava tutto fin troppo facile per la ceca assoluta padrona del match. 6-3,  2-0 e servizio e la partita sembrava in ghiaccio. Poi alla prima opportunità concessa dalla Kvitova la Jankovic agguantava il 4-4 e da quel momento girava il match. Con la Kvitova che è sembrata spegnere come l’interruttore del suo gioco. La Jankovic chiudeva 7-5 la seconda frazione riportando in parità la partita. Giocando sulle ali dell’entusiasmo volava fino al 6-4 del clamoroso epilogo. Ora negli ottavi incontrerà la polacca Radwanska finalista del 2012.

giorgi-wozniacki-wimbledon-2015

Tutte le speranze azzurre tra le donne erano riposte in Camila Giorgi che arrivava in grande forma al match contro la testa di serie numero 5 Caroline Wozniacky. In palio un posto negli ottavi di finale. Purtroppo sono bastati due set ed un ora e 11 minuti, con un eloquente 6-2 6-2 alla bella polacca per avere ragione della tennista marchigiana.  La Giorgi che fa della giocata d’istinto la sua arma migliore, è stata tradita dal servizio. Troppo bassa la percentuale di prime palle per mettere in difficoltà una giocatrice esperta come la Wozniacky che fa invece della difesa strenua ad oltranza la sua arma migliore. Per realizzare ogni punto la Giorgi doveva assumersi rischi sempre più alti anche di quelli che normalmente il suo tennis le fa prendere perché doveva rimediare alla brutta giornata al servizio e ad un avversaria che rimandava dall’altra parte della rete, come un muro di gomma, qualsiasi colpo. Il primo set sembra equilibrato fino al 2-2 poi tre game persi ai vantaggi lanciano la tennista polacca che chiude la prima frazione per 6-2. Il secondo set invece, nonostante ripeta il risultato finale mostra un divario molto più netto sul piano del gioco e della personalità in campo.

1628792-34573656-640-360

La numero 5 del mondo sente il traguardo degli ottavi di finale e chiude in scioltezza mentre la Giorgi si arrende forse anche troppo presto incredula per non essere riuscita a mostrare il suo vero gioco, per aver perso una grande occasione  e per non aver continuato a mostrare i progressi messi in mostra con il primo torneo vinto due settimane fa in Olanda. Camila incassa una dura lezione e rimanda il definitivo salto di qualità alla prossima occasione. Negli ottavi la Wozniachy incrocerà la Muguruza Blanco. La tennista spagnola ha la meglio in tre combattuti set della favorita numero 10 del seeding, la tedesca Kerber. 7-6  1-6 6-2 il finale della partita con un entusiasmante tie-break chiuso in proprio favore 14-12 nella prima frazione dalla spagnola dopo aver annullato 9 set point e 11 palle break all’avversaria. Facili gli approdi agli ottavi di finale delle teste di serie Radwanska, 13 del seeding, che ha la meglio per 6-1 6-4 dell’australiana Dallacqua e dell ’americana Keys numero 21 del tabellone che si sbarazza in due set della tedesca Maria. Bel successo inoltre della rumena Niculescu per 6-3 7-5 contro la ceca Péliskova nel derby tra le non teste di serie rimaste ancora in tabellone.

L’unico sorriso azzurro arriva oggi dal torneo femminile di doppio: la coppia Karin Knapp-Roberta Vinci si è infatti qualificata per gli ottavi di finale sconfiggendo in tre set 6-3 3-6 6-4 la coppia formata dalle ceche Hlavackova-Hradecka.

  •   
  •  
  •  
  •