Wimbledon: favorite avanti tutta. Giorgi show.

Pubblicato il autore: Mauro Simoncelli Segui

wozniacki

Nessuna sorpresa in questa quarta giornata del tabellone femminile. Avanti tutta le favorite del torneo ma anche la nostra Camila Giorgia, unica azzurra rimasta in competizione, si qualifica per il terzo turno. La campionessa in carica Petra Kvitova travolge in meno di un’ora la malcapitata giapponese Nara per 6-2 6-0. Ora al terzo turno avrà un impegno sicuramente diverso contro la serba Jankovic che ha avuto la meglio solo al terzo set della russa Rodina. Anche la bella Carolina Wozniacki oltre che far parlare di se per il suo nuovo boy friend, il giocatore di football americano JJ Watt, ha la meglio in due set della ceca Allertova. 6-1 7-6 per la  danese che dopo aver dominato il primo set, nel secondo si complica la vita avendo però la meglio in un tirato tie-break vinto 8-6. Anche la polacca Agniezska Radwanska, dopo un periodo di apparente appannamento, sembra aver ritrovato la forma migliore ed è riuscita ad avere la meglio piuttosto nettamente dell’australiana Tomljanovic. Dopo queste due primi turni passati piuttosto nettamente, la pur sempre finalista del 2012 diventa una vera e propria mina vagante nel tabellone. Il prossimo turno avrà l’australiana Dellacqua prima eventualmente di incrociare le racchette con la Kvitova. Chi ha dovuto faticare invece più del dovuto è stata la tedesca Sabine Lisicki. La finalista del 2013, numero 18 del seeding, ha dovuto rimontare un set contro l’americana McHale prima di avere la meglio al terzo con il punteggio di 2-6 7-5 6-1. Passano senza problemi la Keys, numero 22 del tabellone, la Kerber, testa di serie numero 10, 7-5 6-2 contro la russa Pavlyuchenkova ed la Muguruza Blanco che ha avuto bisogno di 3 set per battere la serba Lulic-Baroni. 6-3 4-6 6-2 il finale.

Leggi anche:  Jasmine Paolini vince il suo primo titolo WTA

Cadono non senza rumore alcune teste di serie. La francese Cornet, 25 del seeding, esce per mano della qualificata bulgara Govortsova, che a sorpresa approda addirittura al terzo turno. L’ucraina Svitolina, testa di serie 17, esce per mano della già citata Dellacqua e soprattutto fa rumore l’uscita della numero 8 del tabellone la russa Makarova, sconfitta 6-2 7-5 dalla slovacca Rybarikova.

camila-giorgi-wimbledon-2015

Avanza al terzo turno anche l’unica italiana rimasta in tabellone. Camila Giorgi elimina la spagnola Lara Arraubarrena in due soli set. 6-1 7-6 in un ora e 19 minuti. Dopo un primo set  fulminante della tennista romagnola, assoluta padrona del campo e degli scambi, chiuso in soli 18 minuti, il match diventava più equilibrato anche per la naturale reazione della spagnola. Ben 12 minuti ci sono voluti per un interminabile primo game del secondo set vinto sempre da Camila che poi, però andava sotto di un break fino al 2-4. Controbreak  che riportava avanti l’azzurra. 4 match-point sciupati dalla Giorgi fino al tie-break. Qui la romagnola saliva subito 2-0 poi 4-2, 6-3 per chiudere 7-5 dopo altri due match-point annullati dalla spagnola che si arrendeva definitivamente mettendo una risposta in rete. Per la terza volta nella sua giovane carriera, la Giorgi approda al terzo turno di Wimbledon dove ora affronterà l’ex numero 1 del mondo Caroline Wozniacky, in un match che, visti i precedenti è più aperto nel pronostico di quello che si possa pensare. L’ultima bandiera azzurra in campo femminile ha voglia di continuare a sventolare ancora.

  •   
  •  
  •  
  •