Wimbledon: imbattibile Serena

Pubblicato il autore: Mauro Simoncelli Segui

060813-TENNIS-french-open-serena-williams--trophy-LN-G_20130608120556957_600_400

Dopo aver oggi assistito con quale facilità e risolutezza la numero 1 del mondo, Serena Williams, si sia sbarazzata della numero 4, la russa Sharapova, possiamo tranquillamente affermare che in cima alle gerarchie mondiali della storia del tennis c’è lei. La più piccola ma solo per età, delle sorelle Williams. Ottava finale a Wimbledon, venticinque finali raggiunte nei tornei del grande Slam, ben 78 partite vinte consecutivamente sull’erba londinese e dopo quello di oggi, 27 vittorie consecutive ottenute sempre nei tornei del Grande Slam. Uno strapotere assoluto, un divario su tutte le altre enorme, prima fisico poi di classe e potenza di gioco, tanto che da anni oramai fa assolutamente più notizia una sua sconfitta che le sue vittorie in serie! A quasi 34 anni, la Williams ha praticamente riscritto il libro dei record del tennis femminile. 20 major vinti in carriera, 247 settimane di cui 124 consecutive, numero 1 al mondo, Serena è attualmente detentrice degli Australian Open, degli Open di Francia, degli Us Open, del Wta Tour Championships e dell’oro olimpico sia in singolare sia in doppio.

serena_williams

Vincendo la finale di sabato contro la giovane spagnola Muguruza, centrerebbe il Grande Slam in due anni, i 4 tornei dello Slam vinti in fila prima di provare ad entrare direttamente nella leggenda a settembre quando sul cemento di casa di Flashing Meadows vincendo centrerebbe lo Slam vero eguagliando l’unica giocatrice ad esserci riuscita, la tedesca Steffi Graf. Proprio la Graf con 22 insieme a Margherit Smith Court che primeggia con 24, sono le uniche ad aver vinto più slam di lei. Sono numeri impressionanti quelli che stanno caratterizzando la carriera della più piccola delle Williams, ad esempio  sono 19 le semifinali consecutive raggiunte nei tornei major e come detto fa più notizia l’ultima  sconfitta rimediata contro la Clijsters nel lontano 2009 agli Us Open che altro. La sua grande forza sia fisica che mentale abbinata a potenti e precisi colpi da fondo campo, un gioco al volo come pochi e un servizio con velocità maschili la rendono, se al massimo della condizione fisica, praticamente imbattibile.  Ha visto passare e quindi battere una generazione di avversarie, alcune hanno anche già smesso altre continuano a lottare per raccogliere le briciole che lascia. Alla soglia dei 34 anni, non ha assolutamente voglia di smettere. Ora che sta riscrivendo torneo dopo torneo, vittoria dopo vittoria, il libro dei record del tennis femminile, non vuole assolutamente fermarsi almeno prima di aver chiuso il cerchio di una carriera straordinaria, che la portata tra l’altro a guadagnare oltre 70 milioni di dollari solo in premi vinti, quando potremmo addirittura parlare di una era del tennis prima e dopo una certa Serena Williams! Sabato contro la Muguruza avrà l’ennesimo appuntamento con la storia, la sesta vittoria al torneo più prestigioso del mondo.

  •   
  •  
  •  
  •