Wimbledon, Nishikori si ritira. Djokovic in scioltezza

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

Nishikori

WIMBLEDONKei Nishikori è ormai vittima del suo polpaccio. Il giapponese ha dovuto rinunciare a Wimbledon, dopo aver abbandonato la semifinale di Halle contro Seppi per lo stesso problema. I cinque set giocati contro Bolelli non hanno aiutato Nishikori, che non ha recuperato dal dolore al polpaccio sinistro e ha dovuto posare le armi durante il riscaldamento. A beneficiarne, il colombiano Santiago Giraldo che raccoglie il “regalo” del numero 5 nel ranking ATP e che troverà al terzo turno l’americano Denis Kudla. Un dato curioso e significativo: Kei Nishikori negli ultimi 7 anni ha dato forfait per infortunio ben 18 volte. Senza sorprese il secondo turno per Novak Djokovic, che con un 3-0 senza storia batte il finlandese Nieminem in appena un’ora e 32 minuti. Al terzo turno Nole affronterà l’australiano Bernard Tomic, vittorioso contro Pierre-Hughes Herbert.

MARATONA PER CILIC – Dura 3 ore e 34 minuti la sfida tra Richard Berankis e Marin Cilic, che alla fine ha avuto la meglio sul coriaceo lituano. Una battaglia senza esclusione di colpi, chiusa nel peggiore dei modi da Berankis. Un doppio fallo del lituano infatti concede a Cilic l’approdo al terzo turno. Si chiude anche il Wimbledon del rientrante Tommy Haas, sconfitto da Raonic per 3-1. Vince anche Richard Gasquet, con un semplice 3-0 sul connazionale Kenny De Schepper. Approda al terzo turno con scioltezza anche il numero 4 del ranking ATP, lo svizzero Stan Wawrinka. 3-0 in poco più di un’ora e mezza contro Victor Estrella.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: