ATP Amburgo. La finale sarà Nadal vs Fognini

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

rafaelnadal

ATP AMBURGO – Non svegliate il can che dorme. Rafael Nadal sembra essersi risvegliato da un torpore durato fin troppo. Lo spagnolo, che ha iniziato in sordina questo ATP Amburgo, ha riconquistato fiducia e colpi. E senza grande clamore, con calma, soffrendo anche, ha raggiunto la finale del torneo. A farne le spese oggi in semifinale il nostro Andreas Seppi. L’altoatesino non ha potuto davvero nulla di fronte al muro alzato dal maiorchino. Giocare contro Nadal non è mai semplice, per tutti. Andreas ha sofferto molto i colpi tagliati di Rafa, e un gioco da fondo campo che ha portato via troppe energie. Per mettere in cascina un punticino, Seppi ha dovuto tirare fuori dal cilindro colpi sensazionali. Nadal sembra sulla giusta via del ritorno.

La partita si è conclusa 2 set a 0 per lo spagnolo, il primo set conclusosi addirittura in 28 minuti per 6-1. Nel secondo set, complice anche un dolore addominale che ha costretto Nadal a chiamare il medical time-out in pieno terzo game, Seppi è riuscito a strappare due games. Ma il risultato è stato comunque largo. 6-2 in appena 1 ora e 14 minuti di gioco.

MALORE NADAL – Nel terzo game del secondo set il pubblico del centrale dell’ATP Amburgo ha temuto che Andreas Seppi avesse poteri magici. Scherzi a parte, dopo il forfait dato ieri prima della gara da Simone Bolelli, proprio per dolori allo stomaco, quando Nadal si è accasciato a terra per delle fitte addominali è scesa un po’ di preoccupazione in campo. Tre minuti di medical time-out con massaggi ed esercizi per la distensione muscolare, un antispastico, e Rafa è tornato in campo per finire ciò che aveva iniziato. Per “finire” Seppi e arrivare in finale.

Finale dell’ATP Amburgo che il numero uno del seed e 10 del ranking generale giocherà contro Fabio Fognini. Il 28enne ligure in tarda mattinata ha sconfitto Lucas Pouille per 6-2 7-6. Dopo il primo set dominato, Fabio ha saputo resistere al francese nel secondo set, annullando anche un set point sul 5-6. Ribaltando la situazione e vincendo il tie-break. Seconda finale per Fognini nel 2015, dopo quella raggiunta e purtroppo persa a Rio de Janeiro contro David Ferrer nel febbraio scorso. In semifinale aveva battuto proprio Nadal. Che sia di buon auspicio.

  •   
  •  
  •  
  •