ATP Cincinnati: Federer è ancora il re, Djokovic va k.o.

Pubblicato il autore: Caterina Caparello Segui

ATP Cincinnati Federer

ATP Cincinnati: Nonostante la dura lotta e la resistenza di Djokovic, il serbo ha ceduto a Re Roger, il re che sa ancora ruggire. Finisce 7-6(1) 6-3 dopo 1 ora e 30 minuti di gioco la finale di Cincinnati con la vittoria dello svizzero ex numero 1 del mondo.

Federer ha messo a segno: 7 aces, 2 doppi falli, l’82% dei punti vinti con la prima e il 53% di risposte sulla seconda, il tutto con un’aggressione da vero campione che ha lasciato il pubblico in totale estasi agonistica. Novak invece: 5 aces, 4 doppi falli, il 70% dei punti con la prima e il 17% di risposta alla prima, ma soprattutto tantissima tensione e nervosismo.

Il cittadino di Basilea si è guadagnato la sua 21ª vittoria su Novak Djokovic (conducendo 21-20), il titolo numero 87 della sua carriera, il 24° Master 1000 e la settima vittoria a Cincinnati: 2005, 2007, 2009, 2010, 2012, 2014 e adesso 2015. Inoltre, per la prima volta, ha battuto in semifinale e in finale il numero 2 e il numero 1 del mondo consecutivamente ad un torneo. Infine, da domani, sarà il nuovo numero 2 del mondo.

«Ho cercato di confondere le acque sulla sua seconda di servizio – ha dichiarato Federer nel post partita – e ho sperato di servire bene per evitare di trovarmi nei guai. Novak ha giocato quel brutto game all’inizio del secondo set, il che ha fatto la totale differenza nel match. Ho notato quanto sia migliorato e quanto il suo gioco si molto più solido. Posso dire che la nostra rivalità si è abbastanza evoluta».

Re Roger porta a casa 1000 punti ATP e 731.00 dollari che male non fanno. Lunga vita al Re.

ATP Cincinnati risultato finale: R. Federer b. N. Djokovic 7-6 6-3.

  •   
  •  
  •  
  •