ATP Montreal. Nole, Andy, Kei e Rafa agli ottavi. Wawrinka saluta il Canada per la schiena

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

Rafael-Nadal

ATP MONTREAL – Si entra nel vivo dell’ATP Montreal, con il quadro degli ottavi di finale del torneo canadese finalmente completo. Nella notte italiana infatti si sono giocati gli ultimi match dei sedicesimi di finale. Scrematura fatta, restano i migliori 16 a darsi battaglia sul cemento di Montreal. Esordio vincente, anche se meno convincente, per Rafael Nadal. Il maiorchino vince si, fa ciò che ci si aspetta da lui, ma soffre e non poco contro l’ucraino Sergiy Stakhovsky. 7-6 6-3 il risultato finale con lo spagnolo che, sebbene ormai sia palese essere il cugino di quello ammirato fino a qualche anno fa, riesce a ricordarsi del suo punto forte nei momenti decisivi. La concentrazione, alta, nei punti salienti dell’incontro. 100% di palle break portate a casa, 3 su 3. Il cemento non è mai stato il suo forte e lo sappiamo benissimo, ma che fatica. Secondo turno non semplicissimo adesso per Nadal all’ATP Montreal. Ad aspettarlo ci sarà Mikhail Youzhny. Il russo ha avuto la meglio di Gilles Simon in due set e in modo anche abbastanza agevole. Partita mai in discussione, con il risultato finale di 6-1 6-4.

SOCK PER NOLE – Dopo un giorno d’attesa il numero uno al mondo Novak Djokovic è finalmente a conoscenza del suo avversario negli ottavi dell’ATP Montreal. Il serbo se la vedrà con lo statunitense Jack Sock, che nella notte ha sconfitto in tre set il bulgaro Grigor Dimitrov. Partita bella ma non semplice per il 22enne di Lincoln che si è ritrovato sotto di un set e che grazie ad un’alta percentuale di prime palle e una grande voglia, ha prima raggiunto il pari e poi sconfitto il bulgaro. Nella parte alta del tabellone, il match che interessa da vicino proprio Nole e Sock come possibili avversari dei quarti di finale dell’ATP Montreal, è Ernest Gulbis contro Donald Young. I due sono arrivati agli ottavi sbarazzandosi rispettivamente dei cechi Lukas Rosol e Thomas Berdych.

 STAN STOP – Non è un gioco di parole né un’allitterazione. Stan Wawrinka, numero 4 del seed, è stato costretto al ritiro durante il match contro l’australiano Nick Kyrgios a causa di un infortunio alla schiena. Lo svizzero, che aveva vinto il primo set e perso il secondo, era in svantaggio 4 games a 0 ma praticamente si era già arreso alla sua schiena. Tant’è che ha dovuto dare forfait. Kyrgios accede così agli ottavi del torneo dove troverà John Isner, che in tre set ha fatto fuori l’idolo di casa Vasek Pospisil, ultimo baluardo canadese a cadere a Montreal. A completare gli ottavi della parte alta del tabellone l’ultimo match sarà Jeremy Chardy contro Ivo Karlovic. Il croato era in attesa del suo avversario da un giorno, dopo aver sconfitto Milos Raonic nei sedicesimi. Il francese Chardy ha scritto il suo nome nel tabellone che conta sconfiggendo Leonardo Mayer in tre set.

NISHIKORI E MURRAY INKei Nishikori e Andy Murray avanzano senza problemi agli ottavi di finale del torneo. Il giapponese ha avuto la meglio di Pablo Andujar con un doppio 6-3, mentre lo scozzese ha sconfitto Tommy Robredo 6-4 7-5. I due incontreranno al secondo turno rispettivamente David Goffin e Gilles Muller. Ultimo match a completare gli ottavi sarà Bernard Tomic, che ha sconfitto Marin Cilic in due set, contro Jo-Wilfred Tsonga, che in tre set ha avuto la meglio dello spagnolo Roberto Bautista Agut.

Per avere il quadro completo degli ottavi di finale e i risultati dei match clicca qui.

  •   
  •  
  •  
  •