Us Open, il tabellone maschile: Kyrgios-Murray e Coric-Nadal al primo turno

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

Sorteggio tutto sommato positivo per gli azzurri: Seppi vs q, per Fognini Johnson

Us Open tabellone maschileUS OPEN TABELLONE MASCHILE – E’ stato sorteggiato a New York il tabellone maschile degli Us Open. E sin dal primo turno ci sono subito match di grande interesse. Tra tutti Murray-Kyrgyos. Sfortunato lo scozzese, che già all’esordio rischia grosso contro l’aussie, capace di grandi risultati anche contro i fab 4 quest’anno. Non da meno la sfida tra Rafa Nadal e Borna Coric. Lo spagnolo non è ancora al meglio e il giovane croato potrebbe sfruttare la situazione. Coric è avanti nei precedenti 1-0, avendo battuto a Basilea Nadal quando era ancora n. 124 del ranking mondiali. Oggi il 18enne di Zagabria è n. 35 Atp. Per Djokovic esordio soft col brasiliano Joao Souza, mentre Federer se la vedrà con l’argentino Leanardo Mayer. Il campione in carica Cilic apre con un qualificato, mentre il finalista 2014 Nishikori dovrà sudare le fatidiche sette camice contro il “rinato” Benoit Paire. Interessante anche Gasquet (12) – Kokkinakis, con il transalpino apparso in gran spolvero negli ultimi tornei e che potrebbe essere la variabile impazzita del tabellone maschile.

Questi i possibili accoppiamenti, rispettando le teste di serie, ai sedicesimi degli Us Open:

Djokovic (1) – Seppi (25)

Bautista Agut (23) – Goffin (14)

Raonic (10) – F. Lopez (18)

Fognini (32) – Nadal (8)

Nishikori (4) – Robredo (26)

Tsonga (19) – Monfils (16)

Cilic (9) – Dimitrov (17)

Chardy (27) – Ferrer (7)

—————————————-

Wawrinka (5) – Sock (28)

Troicki (22) – Simon (11)

K. Anderson (15) – Thiem (20)

Bellucci (30) – Murray (3)

Berdych (6) – Garcia Lopez (31)

Tomic (24) – Gasquet (12)

Isner (13) – Karlovic (21)

Kohlschreiber (29) – Federer (2)

Ad una prima occhiata, dunque, parte alta del tabellone che si preannuncia meno competitiva rispetto alla parte bassa, dove ci sono Federer, Wawrinka, Murray e Berdych, ma anche Gasquet, Simon, l’austriaco Thiem, il pericoloso Gasquet. Strada apparentemente in discesa quindi per Djokovic, che solo ai quarti potrebbe trovare Nadal (non in gran forma e meno pericoloso e competitivo sul cemento del serbo), prima di un’eventuale semi con Nishikori o Cilic.

US OPEN TABELLONE MASCHILE ITALIANI – E’ andata bene agli italiani. Andreas Seppi, n. 1 d’Italia, trova un giocatore proveniente dalle qualificazioni. Per Fabio Fognini pericolo subito all’esordio, contro l’americano Steve Johnson, classe 1989 e n. 49 Atp, che ha battuto di recente il ligure a Montreal, in una trasferta americana sin qui priva di vittorie per il talento di Arma di Taggia. Difficile ma non impossibile il match d’esordio di Simone Bolelli, sorteggiato con David Goffin, testa di serie n. 14 del tabellone. Per Lorenzi poche chance di passare il turno contro il ceco mancini Vesely, mentre non è chiuso Cecchinato, che all’esordio in carriera nel main draw di New York troverà la wild card 33enne Mardy Fish, n. 574 Atp, ma in passato con un best ranking da n. 7 del mondo.

Seppi è nello spot di Djokovic, difficile dunque andare oltre il terzo turno per l’altoatesino, che comunque difende solo il secondo turno a Flushing Meadows (lo scorso anno battuto in tre set da Kyrgios). Per Fogni eventuali sedicesimi con Nadal, quindi tutto sommato non il peggiore degli avversari a New York, soprattutto in questo momento particolare della carriera del campione di Manacor. Bolelli, dovesse superare l’ostacolo Goffin, avrebbe poi lo Bautista Agut, anche lui non impossibile sul cemento americano. Cecchinato al secondo turno, vincesse contro Fish, avrebbe Feliciano Lopez (18), per poi presumibilmente trovarsi Milo Raonic. Ma già il secondo turno sarebbe tanto per il siciliano. Infine Lorenzi, contropronostico con Vesely, troverebbe Karlovic e poi Isner, spot abbastanza complicato per il senese.

  •   
  •  
  •  
  •