Wta New Haven: una straordinaria Vinci non basta, Wozniacki ai quarti

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri

wta new haven

WTA NEW HAVEN – Un grandissimo match, forse il migliore della sua carriera, non è bastato a Roberta Vinci per guadagnarsi il pass per i quarti di finale del Wta New Haven, ultimo torneo in preparazione agli Us Open. La 32enne tarantina combatte come una leonessa contro la più quotata Caroline Wozniacki per 2h e 52′, riuscendosi a procurare persino tre palle match, ma tutto ciò non è stato sufficiente per avere la meglio sulla ex numero uno al mondo.

WTA NEW HAVEN: UN MATCH STRAORDINARIORoberta dimostra sin dalle prime battute di attraversare uno stato di forma fantastico, conquistando il primo break al terzo gioco e issandosi sino al 4-2 nel primo set. La Wozniacki è un carburante a diesel ed entra in partita lentamente, ma quando lo fa iniziano i dolori per Roberta, che non riesce più a conquistare un gioco e cede il primo parziale alla danese per 6-4. Nel secondo set la Vinci parte come nel primo, portandosi subito 2-0, ma ancora una volta la Wozniacki si accende a gioco inoltrato e ribalta la situazione sino al 3-2. Da qui in poi si seguono i servizi con game ben giocati da entrambe le atlete sino all’undicesimo gioco, quando è ancora Roberta che riesce a strappare il servizio alla sua avversaria creandosi la possibilità di servire per il set sul 6-5. La Wozniacki, però, non demorde e alla prima occasione utile controbrekka la Vinci e allunga l’incontro al tie-break. Un tie-break che segue l’equilibrio dell’intero set, con due mini-break conquistati a testa tra le giocatrici, le quali arrivano sino al 6-6 dopo che Roberta ha mancato due palle set. A questo punto è bravissima la Vinci a conquistarsi un’altra palla set che questa volta riesce a concretizzare e riportare il conto dei set in parità.
Il terzo set, quello decisivo, si apre con un sostanziale equilibrio sino al 2-2, quando è la Wozniacki a conquistare per prima il break e andare a servire sul 3-2. Ma la numero 47 del mondo è in fiducia, controbrekka a zero la numero 3 del seeding e conquista ben tre giochi consecutivi, creandosi la possibilità di servire per il match sul 5-3. ‘Highlander’ Wozniacki però non molla mai, recupera subito il break di svantaggio e allunga ancora una volta l’incontro al tie-break. Un tie-break che vede l’italiana interpretare il ruolo della preda e la danese quella del predatore, con la tarantina sempre avanti e la danese continuamente a inseguire. L’ex ‘chichis’ riesce a procurarsi ben tre palle match (due sul 6-4 e una sul 7-6) che però non sono sufficienti per avere la meglio di un’indomabile Wozniacki, brava dal canto suo a sfruttare la prima occasione utile a sua disposizione per chiudere il match e qualificarsi ai quarti di finale, dove incontrerà Caroline Garcia. La Vinci, però, esce a testa altissima dal campo, dimostrando ancora una volta che il cambio di racchetta le ha ridato una nuova gioventù tennistica, e con gli Us Open alle porte potrebbe essere una grande notizia per il nostro tennis al femminile.

Leggi anche:  Del Papa: "Berrettini propagandista: verginella di sinistra. Miocarditi, trombi, infarti secchi..."

WTA NEW HAVEN: GLI ALTRI RISULTATI DI GIORNATA – Quello tra Vinci e Wozniacki è stato sicuramente il match più bello ed emozionante di giornata, ma non di certo l’unico. E’ scesa in campo anche Karolina Pliskova, che non ha incontrato grosse difficoltà ad imporre un rapido 2-0 alla Savchuk. Lo stesso punteggio con cui Agnieszka Radwanska ha liquidato, per la sesta volta su sei incroci, la più ostica Alizé Cornet. Nella notte, infine, ha faticato più del previsto Petra Kvitova contro Madison Keys. L’americana, infatti, ha sorpreso la ceca nel primo set, conquistando il break al quinto gioco e tenendo piuttosto facilmente i suoi turni di battuta fino al 6-4 conclusivo. Nel secondo e nel terzo set, però, la Kvitova, non al cento per cento a causa dei postumi di una mononucleosi, torna a giocare da numero 5 del mondo e non lascia più scampo alla sua avversaria, che prova a resistere allungando spesso e volentieri i game ai vantaggi (con ben otto palle break a sua disposizione sparse in tutti e due i set) senza però mai riuscire a trovare lo spunto vincente. Cosi la ceca non ha difficoltà a chiudere con due parziali che ‘mentono’ sul reale andamento della partita, ovvero 6-1 6-2. Ai quarti per lei la stimolante sfida contro la Radwanska.

Leggi anche:  Jannik Sinner è pronto per la sfida contro Novak Djokovic: "Mi godrò ogni momento"

I RISULTATI DEL SECONDO TURNO AL WTA NEW HAVEN

[5] K. Pliskova b. [Q] O. Savchuk 6-4 6-1
[3/W] C. Wozniacki b. [Q] R. Vinci 6-4 6-7 (6) 7-6(7)
[7/W] A. Radwanska b. A. Cornet 6-4 6-2
[2] P. Kvitova b. M. Keys 4-6 6-1 6-2

  •   
  •  
  •  
  •