ATP San Pietroburgo: dopo l’impresa Bolelli si ferma, in semifinale va Sousa

Pubblicato il autore: Matteo Agostini Segui

san pietroburgo bolelli

Si ferma ai quarti di finale la corsa di Simone Bolelli a San Pietroburgo. Dopo aver eliminato Berdych, n. 1 del seeding, il tennista bolognese viene sconfitto dal portoghese Sousa dopo due set equilibrati e poi entrambi persi al tie-break. Il primo parziale ha pochi sussulti e non ci sono palle break, le emozioni si concentrano così tutte nel gioco decisivo: inizialmente è Sousa ad issarsi al set point (anzi, a tre set point sul 6-3) con due minibreak di vantaggio; Bolelli a questo punto reagisce e anche con un po’ di fortuna infila quattro punti consecutivi, portandosi lui al set point sul 7-6. Spreca però l’opportunità con un clamoroso errore di dritto a campo aperto, e allora Sousa non lo perdona più, portandosi a casa il tie-break per 9-7.
Il secondo set è praticamente sulla falsariga del primo: si seguono i turni di battuta senza palle break; stavolta però nell’inevitabile tie-break Bolelli, forse più provato fisicamente del suo avversario, cede di schianto, lasciando subito tre minibreak al portoghese e mettendo a segno un solo punto in tutto. Resta il rammarico, vista anche il tipo di sconfitta maturata, per un’eliminazione che sa ancora una volta di occasione sciupata per il tennis azzurro, con un tabellone non certamente agevole ma comunque abbordabile per Bolelli, a maggior ragione dopo l’impresa contro Berdych, nella strada verso una possibile finale.
Ora in semifinale Sousa troverà l’austriaco Dominic Thiem, che ha sconfitto in due set Istomin. Dall’altra parte del tabellone nessuna sorpresa: Raonic e Bautista vincono piuttosto nettamente i loro match (rispettivamente contro Robredo e Pouille) e domani si incontreranno nell’altra semifinale.

ATP San Pietroburgo, quarti di finale: J. Sousa (POR) b. S. Bolelli (ITA) 7-6, 7-6; D. Thiem (OST) b. D. Istomin (UZB) 6-2, 7-5; R. Bautista-Agut (ESP) b. L. Pouille (FRA) 6-2, 6-3; M. Raonic (CAN) b. T. Robredo (ESP) 6-1, 6-2.

Diretta TV su Eurosport (c. 210 di Sky e 372 di Premium) domani a partire dalle 13 (prima semifinale) e dalle 15 (seconda semifinale).

  •   
  •  
  •  
  •