Ranking ATP, Djokovic e la solitudine dei numeri uno, Wawrinka ritorna quarto

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

novak_djokovic_3

RANKING ATP – Sempre più numero uno. Dopo la vittoria ottenuta qualche ora fa in finale degli Us Open contro Roger Federer, la posizione nel ranking ATP di Novak Djokovic non può cambiare. Non si può andare più su del primo posto, ma di certo aumentano i punti per lui. La vittoria dello Slam ne aggiunge 2000 al ranking ATP del serbo, che sale ad un totale di 16145, distanziando Federer secondo in classifica di 6740 lunghezze. Lo svizzero dal canto suo, essendo arrivato in finale, ha guadagnato 1200 punti e si ritrova 800 lunghezze su Andy Murray, terzo. Cade invece dalla quarta posizione Kei Nishikori. Il giapponese paga l’eliminazione al primo turno degli Us Open. Chi era dietro di lui, Wawrinka e Berdych, complice un’ottima prestazione a Flushing Meadows, ha scavalcato il tennista giapponese. Wawrinka si riappropria del quarto posto, il ceco invece sale in quinta posizione. Settima posizione per Rafael Nadal, che ruba il posto al connazionale David Ferrer. Raonic al nono posto e Gasquet rientra tra i primi dieci al mondo nel ranking ATP. Scivola di cinque posti invece il vincitore degli Us Open 2014, Marin Cilic. Adesso il croato occupa la 14 posizione del ranking. Da segnalare il best ranking per Bernard Tomic, ora in 23esima posizione.

Leggi anche:  Tennis, Ranking ATP: i top e i flop del 2020

RANKING AZZURRO – Balzo in avanti di 4 posizioni per Fabio Fognini, che sale dalla 32esima alla 28esima. Sempre 25esimo invece Andreas Seppi, così come Simone Bolelli ancorato alla 62esima posizione del ranking ATP. Perde invece quattro posti Paolo Lorenzi, eliminato al primo turno degli Us Open. Il tennista romano scivola dall’83esima posizione all’87esima. 109esimo invece Marco Cecchinato.

  •   
  •  
  •  
  •