Ranking ATP. Tutto invariato nelle prime 15 posizioni, miglior piazzamento per Cecchinato

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

 

Cecchinato_5_MW

RANKING ATP – Niente di nuovo sotto il sole. Questa nuova settimana si apre esattamente come si era aperta quella scorsa. Nulla o quasi è cambiato nel ranking ATP. Almeno non nei primi quindici posti della classifica. Inutile dire che Novak Djokovic è sempre il numero uno, indiscusso, Roger Federer resta in seconda posizione e Andy Murray occupa l’ultimo gradino del podio. Seguono Stan Wawrinka, Thomas Berdych e Kei Nishikori in 4°, 5° e 6° posizione del ranking ATP. Per trovare il primo movimento bisogna arrivare appunto alla sedicesima posizione, dove Jo-Wilfred Tsonga, complice la vittoria del torneo di Metz, ha scavalcato Feliciano Lopez sceso a sua volta al 17esimo posto del ranking ATP. L’austriaco Dominic Thiem ha recuperato una posizione ai danni di Bernard Tomic, chiudendo così in 20esima posizione.

Leggi anche:  Tennis, Ranking ATP: i top e i flop del 2020

Settimana positiva per il ranking ATP azzurro. Stabile in 25esima posizione Andreas Seppi, mentre sia Fabio Fognini che Simone Bolelli hanno guadagnato una posizione. Il ligure sale alla 28esima mentre il bolognese raggiunge la 62esima. Sale di tre posti Paolo Lorenzi che si piazza all’86esimo del ranking ATP. Sempre più in salita Marco Cecchinato, che anche questa settimana guadagna due posizioni in classifica raggiungendo il suo personalissimo best ranking. Il 23enne palermitano salta dal 91esimo all’89esimo posto.

Fuori dalla top 100 bel salto in avanti anche per Luca Vanni, che scavalca ben 7 posizioni e si piazza al 129esimo posto in classifica, così come Thomas Fabbiano. Il pugliese si lascia alle spalle la 175esima posizione occupata fino alla settimana scorsa e guadagna 5 piazzamenti in un solo colpo, finendo appunto in 170esima.

  •   
  •  
  •  
  •